Album più venduti in Italia nel 2019: indipendenti protagonisti

'Il 2019 ha confermato la centralità dell’industria discografica indipendente in Italia.' Ha detto Dario Giovannini, Vicepresidente PMI

Album più venduti in Italia nel 2019: indipendenti protagonisti

Il 2019 è stato un anno importante per la discografia indipendente italiana rappresentata da PMI, l’Associazione dei Produttori Musicali Indipendenti: artisti di etichette indipendenti hanno conquistato diverse prime posizioni all’interno delle classifiche di vendita e di ascolto relative all’anno appena concluso.

In base ai dati registrati da FIMI/GfK - come già riportato dall’annuale Top of the Music - l’album più venduto in Italia nel corso del 2019 è “Colpa delle favole” di Ultimo, uscito il 5 aprile 2019 per l’etichetta indipendente Honiro Label. Il cantautore romano occupa la top ten anche con il suo precedente disco “Peter Pan” (2018).

Il brano più trasmesso in radio nel 2019 è, invece, “Girls go wild” di LP (X-Energy, 2018), secondo la Classifica ufficiale Airplay Radio rilasciata da EarOne nei primi giorni del 2020.

Inoltre, i dati sugli ascolti di "2019 in musica", pubblicati dal servizio di streaming Spotify, vedono Ultimo come artista più ascoltato in Italia e “È sempre bello” di Coez - title track dell’album uscito per Carosello Records il 29 marzo 2019 - come canzone più ascoltata nel nostro Paese nel corso del 2019.

Andrea Bocelli con l’album “Sì”, pubblicato da Sugar – candidato ai Grammy Awards nella categoria "Best Traditional Pop Vocal Album" – ha scalato le classifiche internazionali conquistando la prima posizione in USA e UK (un traguardo mai raggiunto prima da un artista italiano).

Il cast degli artisti in gara alla settantesima edizione del Festival di Sanremo conta della presenza di quattro artisti indipendenti. L’Associazione dei Produttori Musicali Indipendenti è, infatti, presente nella sezione Big con Diodato (Carosello Records), Raphael Gualazzi (Sugar), Paolo Jannacci (Ala Bianca) e Le Vibrazioni (Artist First).

“Il 2019 ha confermato la centralità dell’industria discografica indipendente in Italia". Ha detto Dario Giovannini, Vicepresidente PMI, e ha aggiunto:

"Dopo la rivoluzione musicale iniziata nel 2016, che ha visto le aziende indipendenti protagoniste assolute del cambiamento musicale nel nostro Paese, questa decade si chiude con artisti indipendenti che dominano il mercato italiano: Ultimo, Coez e LP sono alcuni dei fiori all’occhiello della nostra Associazione. Il nuovo anno si apre con una presenza importante degli artisti di PMI al Festival di Sanremo: Diodato, Raphael Gualazzi, Paolo Jannacci e Le Vibrazioni. Questi dati sottolineano l’importanza delle aziende indipendenti, il cui ruolo di ricerca e sviluppo degli artisti è unico nel panorama italiano. Risultati del genere sono uno stimolo per continuare a crescere con alla base, sempre, competenza e passione”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
29 mag
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.