Il nuovo album degli Underworld: «Ci muoviamo in avanti»

Il nuovo album degli Underworld: «Ci muoviamo in avanti»
Si intitola "Beaucoup fish" il nuovo album degli Underworld, il gruppo dance che ha conosciuto un grande successo con "Born slippy", brano che ha contribuito alle fortune del film "Trainspotting". Karl Hyde, di passaggio a Milano, ha detto: «Penso che ci siamo spinti ulteriormente in avanti. La cosa che rende la dance così particolare in questo periodo è che, a differenza del rock, che è divenuto una forma di espressione classica, noi e gli altri artisti che hanno scelto la dance siamo costretti a inventare formule nuove, a rimanere a stretto contatto con la musica e con i luoghi dove viene suonata».
Tutto molto diverso dai tempi in cui Hyde e il suo compare Rick Smith facevano parte dei Freur, il gruppo che negli anni '80 ebbe successo con "Doot doot".
«Era uno scenario completamente diverso. Allora non avemmo il coraggio di fare quello che davvero volevamo, perché eravamo giovani e ci dicevano che accettando qualche compromesso saremmo diventati delle star. Ora siamo più vecchi e saggi. E sappiamo anche prendere le distanze dall'entusiasmo che si è creato attorno a noi negli ultimi tempi». Sono infatti richiestissimi per remix e produzioni (U2, Depeche Mode, Massive Attack, Bjork).
«In realtà quello dipende dalle menti eccelse dell'industria discografica. Vedono qualcuno che va bene in classifica e pensano: "Dev'essere un figo". Lo chiamano e gli dicono: "Fai suonare figo il nostro cantante". E' un lavoro. Non sempre accettiamo. Con chi abbiamo rifiutato di lavorare? Ah, è un segreto».
Il primo singolo tratto da "Beaucoup fish" si intitola "Push upstairs"; ma all'interno dell'album meritano segnalazione brani come la lunghissima "Cups" e la martellante "Bruce Lee"; il suono è come sempre curato da Darren Emerson, il giovane mago del mixer che con Hyde e Smith completa gli Underworld.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.