Freddie Mercury ‘invia’ ogni anno regali di Natale a parenti e amici

A ventotto anni dalla sua morte il leader dei Queen continua, grazie alla complicità dei magazzini londinesi Fortnum & Mason, a far recapitare regali ai suoi cari.
Freddie Mercury ‘invia’ ogni anno regali di Natale a parenti e amici

Il frontman dei Queen ha sempre amato fare regali. E pur non essendo più in vita da quel triste novembre del 1991 Freddie Mercury continua a rispettare la tradizione facendo recapitare ogni anno a parenti e amici i suoi doni di Natale. La voce di “Don’t Stop Me Now”, scrive Roberto De Ponti, autore di "Queen - Opera omnia", per il Corriere della Sera citando il britannico Daily Mail, prima di morire ha infatti lasciato disposizioni ai magazzini londinesi Fortnum & Mason perché ogni anno, il 24 dicembre, spediscano a chi indicato dal cantante nato a Zanzibar, i doni da lui scelti. “Crediamo sia un gesto delizioso e sì, qualche volta è successo”, ha riferito un portavoce di Fortnum & Mason, omettendo che la tradizione prosegue ormai da anni, ventotto per la precisione. 

Non sappiamo quello che i pacchi regalo che partono dal 181 di Piccadilly contengono ma una vaga idea del genere di doni che il cantante britannico amava possiamo farcela da alcune righe dell’autobiografia di Elton John, “Me”, uscita quest’anno, dove il cantante e pianista britannico, uno dei più cari amici di Freddie Mercury, racconta di quando, il giorno di Natale del 1991, ha ricevuto in dono da Freddie Mercury un dipinto di Henry Scott Tuke: “Ero sopraffatto, questo bellissimo uomo stava morendo di Aids e nei suoi ultimi giorni era riuscito in qualche modo a trovarmi un bel regalo di Natale. Per quanto triste fosse quel momento, è ciò a cui penso più spesso quando ricordo Freddie, perché rappresenta perfettamente il suo carattere”, scrive il giornale di via Solferino citando “Me”.

Freddie Mercury, al secolo Farrokh Bulsara, la cui vita e carriera è ripercorsa nel biopic “Bohemian Rhapsody”, è venuto a mancare il 24 novembre del 1991, all’età di 45 anni, nella sua casa di Kensington a Londra a causa delle complicazione dell’AIDS. Oltre agli album incisi con i Queen l’artista ha lasciato ai posteri anche due dischi solisti, “Mr. Bad Guy” (1985) e “Barcelona” (1988).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.