Il nuovo boss di Vivendi si presenta: 'Tra dieci anni Universal ancora con noi'

Il nuovo boss di Vivendi si presenta: 'Tra dieci anni Universal ancora con noi'
La holding francese ha appena cambiato il suo uomo di punta, ma il nuovo amministratore delegato Jean-Bernard Lévy (da non confondere con Alain Levy, numero uno della EMI Music) ha fatto intendere di voler proseguire nel solco tracciato dal predecessore Jean-René Fourtou: nel suo discorso programmatico di presentazione agli azionisti, riuniti in assemblea nei quartieri generali della società a Parigi, ha annunciato solennemente che “tra dieci anni, Universal Music farà ancora parte di Vivendi”.
La decisione di tenersi stretta la casa discografica (a differenza della divisione televisiva e cinematografica, venduta nel 2004 alla General Electric con l’obiettivo di riassestare le finanze, vedi News) è favorita dai risultati positivi conseguiti con la “dieta” Fourtou, la cui politica di rigoroso controllo dei costi sta portando ad una progressiva riduzione dell’indebitamento societario (ora sotto i 4 miliardi di euro), ma anche dai risultati in ripresa della stessa Universal (+ 6 % nel primo trimestre 2005, con Gwen Stefani, Keane, Killers, Scissor Sisters, 50 Cent e il nuovo Mariah Carey a tirare la volata) e soprattutto dalle prospettive incoraggianti che riguardano il download musicale: già oggi musica digitale e suonerie valgono il 4 % del fatturato Universal, e Lévy ritiene che in tempi rapidi possano arrivare a rappresentare il 20 % del giro d’affari della casa discografica.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.