Festival di Sanremo: chi sono gli 8 giovani della categoria “Nuove proposte”

Cinque arrivano dai duelli andati in scena in prima serata su Rai1, due da Area Sanremo. Chiude il cerchio la vincitrice di Sanremo Young.

Festival di Sanremo: chi sono gli 8 giovani della categoria “Nuove proposte”

Un totale di otto ragazzi si esibiranno sul palco del Teatro Ariston tra il 4 e l’8 febbraio, in occasione della settantesima edizione del Festival della Canzone Italiana. Faranno da apripista ai big e comporranno la categoria “Nuove proposte”. Leo Gassmann, Fadi, Marco Sentieri, Fasma e gli Eugenio In Via Di Gioia sono i vincitori degli scontri diretti di “Sanremo giovani”. A questi cinque si aggiungono il duo formato da Gabriella Martinelli e Lula, e Matteo Faustini, tutti vincitori di Area Sanremo. Anche Tecla Insolia, vincitrice di Sanremo Young, volerà al Festival. Conosciamo meglio i prossimi protagonisti.

Leo Gassmann: figlio e nipote d’arte si è avvicinato alla musica fin da piccolo. A 9 anni è entrato all'Accademia di Santa Cecilia, a 14 ha vinto un concorso per giovani interpreti. La sua prima occasione importante per farsi conoscere è arrivata nel 2018: ha partecipato alla dodicesima edizione di X Factor, riuscendo ad arrivare fino in semifinale. Uscito dal programma, ha pubblicato due brani intitolati “Cosa sarà di noi?” e “Dimmi dove sei”. “A Sanremo arriverò con il brano “Vai bene così” – spiega – mi sento molto vicino alla tradizione cantautorale”.

Eugenio in Via Di Gioia: Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo di Gioia e Lorenzo Federici sono quattro musicisti torinesi che hanno mosso i loro primi passi come artisti di strada, hanno già tre dischi all'attivo. Il più recente, “Natura Viva”, è uscito nel marzo 2019. Hanno tanti concerti e tour alle spalle, sono stati anche sul palco del Primo Maggio. A febbraio sotto i riflettori dell’Ariston, presenteranno “Tsunami”. “Tsunami sono le notizie che tutti i giorni ci inondano la testa e ci fanno sentire impotenti e inermi”, dicono.

Fadi: Thomas O. Fadimiluyi, in arte Fadi, è un ragazzo italo-nigeriano originario della riviera romagnola. È una delle nuove promesse di Picicca Dischi, label di cantautori come Brunori Sas e Dimartino. A giugno 2018 è uscito il suo singolo d’esordio “Cardine”. Sul palco del Festival di Sanremo 2020 porterà “Due noi”. La racconta così: “L’ho scritta quando studiavo Economia a Bologna, dentro ci sono tante storie che si incrociano e diversi riferimenti a quelli che per me sono due mostri sacri: Fabrizio De André e Lucio Dalla”.

Fasma: Tiberio Fazioli, in arte Fasma, prenderà parte al Festival di Sanremo 2020 con “Per sentirmi vivo”. “Dentro ci sono influenze rap e rock, ma non mi definisco in nessun modo”, spiega. Nel 2016 ha fondato la crew Wfk insieme al suo attuale produttore GG, Barak da Baby e al suo manager Tommy L’Aggiustatutto. È molto legato ai suoi amici e colleghi. Ha pubblicato i singoli “Marylin M.”, “M. Manson”, “Lady D.” e “Monnalisa” ft. Barak da Baby. Il suo album d’esordio è “Moriresti per vivere con me” nel novembre del 2018.

Marco Sentieri: al secolo Pasquale Mennillo, è nato a Napoli l’11 giugno 1985. Ha fondato la sua prima band, il Quarto Senso, decidendo di avventurarsi nella carriera da solista. Negli anni ha partecipato a contest per giovani talenti in Italia e all’estero, come il Festival Show, X Factor in Romania e il Tour Music Fest, portando avanti la sua attività live. Si presenterà alla sfida dell’Ariston con “Billy Blu”: “è un pezzo sul bullismo – dice – la volontà è di sensibilizzare sia il bullo che il bullizzato”.

Tecla Insolia: è la vincitrice di Sanremo Young. È nata a Varese. Da piccola si è trasferita con tutta la sua famiglia a Piombino, in provincia di Livorno, paese in cui abita. È appassionata di canto, che ha iniziato ad affinare sin da bambina: la sua cantante preferita è Arianna Grande, ma ama molto anche Luigi Tenco e Lucio Battisti. Delle donne e della loro forza nell’affrontare la vita di ogni giorno, anche nei momenti più duri, parla “8 marzo”, canzone con cui arriverà al Festival. “Un brano per ricordare che non dovrebbero esistere differenze di genere”, dice la ragazza.

Gabriella Martinelli e Lula: “Gigante d’acciaio” è la canzone di Gabriella Martinelli, artista originaria di Montemesola, che insieme alla romana Lula si è presentata alle prime selezioni di Area Sanremo. Le due ragazze, dagli stili molto diversi, si sono conosciute a Roma e hanno iniziato un percorso insieme: “per chi è cresciuto a Taranto, “Il gigante d’acciaio” non può che riferirsi al settore siderurgico dell’Ilva, di cui si è tornato a parlare in seguito alla volontà dei nuovi acquirenti di ArcelorMittal di abbandonarlo. È una canzone di impegno civile”, raccontano.

Matteo Faustini: nato a Brescia nel 1994, arriva dall’accademia di Area Sanremo, il concorso parallelo a quello della Rai che ogni anno porta in gara tra le “Nuove proposte” due dei suoi partecipanti. Dopo aver vinto il concorso, ha conquistato la commissione musicale capitanata da Amadeus con “Nel bene e nel male”. Di professione fa il maestro elementare alla scuola primaria di Cologne, in provincia di Brescia. “Il mio brano parla delle tante sfaccettature della vita e dei sentimenti”, racconta il ragazzo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.