RHCP, le reazioni dei fan al ritorno di Frusciante: ‘Un miracolo di Natale!’

Per alcuni è un miracolo di Natale, altri provano comunque un certo dispiacere per Josh Klinghoffer: come ha reagito il mondo al ritorno di John Frusciante nei Red Hot Chili Peppers.
RHCP, le reazioni dei fan al ritorno di Frusciante: ‘Un miracolo di Natale!’

L’inaspettato ritorno di John Frusciante tra le fila dei Red Hot Chili Peppers non poteva non smuovere la fanbase della band californiana, che sui social si è scatenata commentando l’annuncio che ha ufficializzato la reunion della formazione storica della band di Anthony Kiedis, a oggi composta, oltre che dal frontman del gruppo e - da ieri sera - da Frusciante, dal bassista Flea e dal batterista Chad Smith. 

“Non è un’esercitazione, John Frusciante è tornato nei Red Hot Chili Peppers, questo è un miracolo di Natale!”, ha scritto qualcuno sui social. E ancora, qualcun altro: “Non sto esagerando quando dico che il fatto che John Frusciante sia tornato nei Red Hot Chili Peppers è un miracolo. Sono passati dieci anni dal suo ultimo addio alla band. Ha pubblicato davvero poche cose da quel momento. Nessuno pensava che sarebbe tornato ancora. È tornato”. Scrive un altro fan: “Alla fine di ogni decennio John Frusciante riemerge dal suo appartamento per decidere se tornerà nei Red Hot Chili Peppers, una decisione che condiziona l’intera decade. Come una marmotta con un geniale senso della melodia”. Anche nella Penisola, poi, l’hashtag #JohnFrusciante è diventato virale. “Se John è tornato, c’è speranza per tutti”, scrive un utente su Twitter, mentre un altro scrive: “Per me Blood Sugar Sex Magic non può mancare nelle discografie di chi vive sul pianeta Rock. Bentornato #JohnFrusciante”. Si legge ancora: “Il ritorno di #JohnFrusciante è un barlume di speranza per la qualità della musica a livello mondiale. Genio indiscusso dello strumento oltre che gran songwriter”.

C’è anche chi, però, manifesta il suo dispiacere per la sostituzione di Josh Klinghoffer, colui che tra il 2009 e il 2019 ha preso il posto di Frusciante nella band. Scrive infatti un fan: “Ora che l’eccitazione per il ritorno di Frusciante si è un po’ placata, resta una sensazione dolceamara perché amo anche Josh Klinghoffer e sentirò molto la sua mancanza. Vorrei che lo avessero tenuto come quinto componente”. Recita un altro tweet: “A 18 anni ero arrabbiato quando John se n'è andato, ma Josh Klinghoffer è diventato uno dei miei musicisti moderni preferiti negli ultimi anni, che stile”.

I Red Hot Chili Peppers, che il prossimo 13 giugno andranno in scena sul palco del Firenze Rocks, hanno cambiato più volte formazione nel corso degli anni. Solo Kiedis e Flea fanno parte della band dal 1983: il batterista Chad Smith si è unito al gruppo nel 1988 prendendo il posto di D.H. Peligro, mentre Frusciante ha raggiunto la band nello stesso anno per poi allontanarsi nel 1992 e tornare nuovamente tra le fila dei RHCP dal 1998 al 2009.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
16 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.