Queen, Brian May celebra 'Bohemian Rhapsody' a un anno dall'uscita

Il chitarrista: 'Nessuno di noi aveva idea che il film avrebbe battuto ogni record al botteghino in tutto il mondo, portando felicità a così tanta gente'
Queen, Brian May celebra 'Bohemian Rhapsody' a un anno dall'uscita

Il 2 novembre dello scorso anno veniva distribuito nei cinema americani "Bohemian Rhapsody", biopic dei Queen - più precisamente, dedicato alla carriera della band un tempo capitanata da Freddie Mercury tra la formazione e la storica esibizione al Live Aid del 1985 allo stadio di Wembley, a Londra - che avrebbe superato il miliardo di dollari di incasso presso i botteghini di tutto il mondo in meno di dodici mesi diventando la prima pellicola musicale a diventare un blockbuster globale - a valendo ai suoi realizzatori ventisette riconoscimenti tra Premi Oscar, Golden Globe e British Academy Film Awards.

A un anno esatto dal debutto sui grandi schermi d'oltreoceano - nel Regno Unito la pellicola fu distribuita con qualche giorno d'anticipo, il 24 ottobre - il chitarrista dei Queen Brian May ha voluto - per mezzo di un post pubblicato sulla propria pagina Facebook ufficiale - fare il bilancio di un anno decisamente particolare:

"Allora e ora. Proprio oggi, un anno fa, 'Bohemian Rhapsody' veniva proiettato sugli schermi dei cinema. Com'è andata l'abbiamo visto dai notiziari in TV", ha scritto May: "Nessuno di noi aveva idea che avrebbe battuto ogni record al botteghino in tutto il mondo, portando felicità a così tanta gente. Non ho mai pubblicato questo confronto [video] prima, quindi grazie a Brilliant Musicians per averlo presentato. È una meravigliosa celebrazione del meticoloso lavoro svolto da Rami [Malek, premio Oscar per aver interpretato il ruolo di Freddie Mercury nel film] e dal team per ricreare il momento più importante della pellicola. Notate il bacio 'soffiato' alla fine: chi lo aveva notato prima che uscisse il film? Allora e adesso. E 33 anni fa, in quel soleggiato pomeriggio del Live Aid, chi di noi sapeva che quei momenti e quella musica suonata al vecchio stadio di Wembley sarebbero sopravvissuti e avrebbero raggiunto una nuova generazione i cui genitori non erano nemmeno nemmeno nati, quel giorno? E andando ancora più indietro: nel 1970 [quando i Queen sono nati] tutto questo era solo un sogno. È stato un viaggio fantastico. Grazie a tutti".

Queen, l'album dal vivo: parlano Brian May, Roger Taylor e Adam Lambert
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.