Led Zeppelin, i 45 anni di “Physical Graffiti”: una canzone al giorno. “Black country woman”

“Physical Graffiti” dei Led Zeppelin è uscito il 24 febbraio del '75. Per celebrare il compleanno di questo album epocale abbiamo deciso di presentarvelo integralmente, canzone per canzone, iniziando il 9 febbraio e concludendo il 24 febbraio prossimo.
Led Zeppelin, i 45 anni di “Physical Graffiti”: una canzone al giorno. “Black country woman”

Questo vivace pezzo acustico, dal titolo provvisorio “Never Ending Doubting Woman Blues”, viene registrato nell’aprile 1972 nel giardino sul retro di Stargroves, la residenza di Mick Jagger in cui la band si riunisce insieme a Eddie Kramer e con lo studio mobile degli Stones per lavorare a quello che sarebbe poi diventato “Houses of the Holy”.

Per quanto riguarda il curioso titolo provvisorio, l’ultima esasperata frase nel finale intensamente blues della canzone era in origine “What’s the matter with you, mama, never-ending, nagging, doubting woman blues”, ma la seconda parte della frase viene troncata nella versione su album. Non c’è traccia di basso nella canzone e i corposi tamburi di Bonzo, accentuati dal suo lavoro sul charlie, finiscono molto sullo sfondo nel missaggio. A parte questo, ci sono chitarra acustica e mandolino (suonati rispettivamente da Jimmy e John Paul, appollaiati su sgabelli sul prato), con voce e armonica. “Black Country Woman” viene scelta come lato B di “Trampled Under Foot”, uscito come singolo in diversi Paesi.

Caricamento video in corso Link

Domani scriveremo di “Sick again”.

Leggi qui la scheda di “Boogie with Stu”

Leggi qui la scheda di “The wanton song”

Leggi qui la scheda di “Night flight”

Leggi qui la scheda di “Ten years gone”

Leggi qui la scheda di “Down by the seaside”

Leggi qui la scheda di “Bron-Yr-Aur”

Leggi qui la scheda di “In the light”

Leggi qui la scheda di “Kashmir”

Leggi qui la scheda di “Trampled under foot”

Leggi qui la scheda di "Houses of the holy”

Leggi qui la scheda di “In my time of dying”

Leggi qui la scheda di "The Rover"

Leggi qui la scheda di “Custard Pie”​

 

I testi sono tratti dal libro di Martin Popoff “Led Zeppelin. Tutti gli album – Tutte le canzoni”, pubblicato da Il Castello, per gentile concessione dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Physical Graffiti” e di tutti gli altri album dei Led Zeppelin.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Ny4L26OpDAZJ76PwddWddv7cISg=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/ledzeppelinpopoff.jpg
Dall'archivio di Rockol - Chi ha dato il nome ai Led Zeppelin?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.