Kendrick Lamar, tour in Europa nel 2020: ci sarà anche l'Italia?

Il rapper statunitense, discograficamente fermo a "Damn" del 2017, prepara il suo ritorno sulle scene. E sui palchi. Tutto quello che si sa finora.
Kendrick Lamar, tour in Europa nel 2020: ci sarà anche l'Italia?

Kendrick Lamar torna in tour nel 2020 e arriva anche in Europa. Il rapper statunitense sta annunciando pian piano gli appuntamenti che nell'estate del prossimo anno segneranno il suo ritorno sui palchi - magari per promuovere un nuovo album, dopo "Damn", uscito nel 2017. La prima data è già stata fissata: a luglio Kendrick sarà headliner sul palco del Woo Hah!, festival ospitato nei pressi di Hilvarenbeek, nei Paesi Bassi, dal 10 al 12 luglio. E mentre si vocifera pure di una partecipazione al festival di Glastonbury - si tratterebbe della sua prima esibizione sul palco della manifestazione - viene da domandarsi: Kendrick arriverà anche in Italia?

A ipotizzare la presenza del rapper nel cartellone di Glastonbury 2020 è stata Emily Eavis, co-organizzatrice del festival, che rispondendo a una domanda sugli headliner non ancora annunciati (per ora l'unico nome già confermato è quello di Paul McCartney, mentre Diana Ross sarà protagonista di un'esibizione speciale) e commentando le quotazioni dei bookmakers - che danno quasi per certa la presenza di Taylor Swift e di Lamar sul palco - ha detto ai microfoni di BBC Radio 2:

"I prossimi due headliner che annunceremo sono un maschio e una femmina. Quindi ci sono un paio di indizi. Sono sicura che le persone indovineranno di chi si tratta".

La Eavis ha poi fatto sapere che il secondo headliner sarà annunciato entro Natale, mentre per gli altri nomi bisognerà aspettare l'inizio del 2020.

Non è escluso che il tour estivo in Europa possa riportare Kendrick Lamar anche in Italia, dove nel corso della sua carriera fino ad oggi il rapper statunitense ha fatto un solo concerto ufficiale, addirittura nel 2013 (sul palco dei Magazzini Generali di Milano), quando era ancora poco conosciuto e stava promuovendo l'album "Good kid, M.A.A.D. City": due anni più tardi, nel 2015, avrebbe consegnato al mercato "To pimp a butterfly", che gli spalancò le porte del successo e alla fine dell'anno fu eletto miglior disco della stagione dalle più importanti testate musicali a livello internazionale.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.