La storia di "Metalingus" degli Alter Bridge

Mark Tremonti racconta come è nata una delle canzoni più amate della alt-metal band statunitense.

La storia di "Metalingus" degli Alter Bridge

Nel 2003 i Creed si sciolsero. Ma i tre quarti della band - il chitarrista Mark Tremonti, il batterista Scott Phillips e il bassista Brian Marshall - insieme a Myles Kennedy formarono gli Alter Bridge. Una delle canzoni più note da loro scritte è “Metalingus”, inclusa nell’album d’esordio pubblicato nel 2004 “One Day Remains”.

Mark Tremonti, che ha scritto la canzone insieme a Kennedy, ha raccontato a Kerrang come “Metalingus” è diventata così importante per loro e perché ha quel nome così sciocco:

“A quel tempo stavamo iniziando ad allontanarci da ciò che avevamo fatto con i Creed. Volevamo mostrare la nostra crescita, ma nel primo disco (“One Day Remains”) c'erano sicuramente alcune somiglianze con quello che avevamo fatto prima. Non volevamo paragoni con i Creed, ed è stato con il secondo disco “Blackbird” che abbiamo davvero iniziato a sviluppare il suono degli Alter Bridge. In termini di scrittura della canzone, ha avuto inizio con il riff e l'abbiamo costruita da lì. È successo così tanto tempo fa che è difficile ricordare l'esatto processo, ma so che avevamo quel riff e abbiamo costruito tutta la canzone intorno a quello. La strofa e il ponte sono abbastanza simili, quindi è proprio quel riff che guida la canzone. Penso che ci sia voluto solo un giorno o due per finirlo.”

E continua ancora:

“Una delle cose principali che ricordo è che quando stavamo scrivendo il disco avevamo una lavagna in cui avevamo le canzoni su cui stavamo lavorando, così come le canzoni finite. Quando la canzone fu finita, non avevamo ancora un nome, sono andato alla lavagna e ho scritto "Metalingus". Mi è venuto in mente di punto in bianco mentre camminavo verso la lavagna, inizialmente doveva essere provvisorio fino a quando non ci fossimo inventati un vero titolo. Poi arrivarono quelli dell'etichetta discografica mentre stavamo esaminando le canzoni. Abbiamo spiegato che si trattava di un titolo provvisorio e loro dissero: ‘No, no, deve essere il titolo della canzone, è fantastico.’ È una canzone con degli elementi metallici, ma non ci fu nessun vero pensiero per quel titolo. Mi saltò in testa e sono contento di averlo fatto. È una delle canzoni più amate dai nostri fan. Myles ha scritto il testo. I testi riguardano essenzialmente il superare le cose e l’andare avanti. L’essere una persona più grande e diventare più forte nonostante qualsiasi cosa tu abbia passato. Discutiamo i testi come una band”.

Tremonti chiude dicendo:

“Penso che le persone si siano affezionate a questa canzone in particolare probabilmente per la sua energia. Quando la suoniamo dal vivo, va sempre molto bene ed è un tipo di canzone che ha grande interazione con la folla. Ha anche avuto molta pubblicità quando il wrestler Edge l'ha usata come suo tema musicale. Questo ci ha attirato molta attenzione e penso che sia ancora la canzone in streaming più riprodotta degli Alter Bridge. Ricordo di aver incontrato Edge. Potrebbe essere stato a un concerto dei Metallica, ma lui era un fan degli Alter Bridge e ci ha chiesto se poteva usare una delle nostre canzoni come intro. Gli abbiamo detto, ‘Assolutamente, sarebbe un onore’, e ha funzionato alla grande. Ho visto molti countdown per le migliori canzoni a tema del wrestling e “Metalingus” ne ha vinti un sacco. Continuo a pensare che sia una bellissima canzone ed è sempre bello vederla nella setlist. Negli ultimi festival che abbiamo fatto, l'abbiamo usata per chiudere lo show e ha sempre un grande effetto. Ci riporta alle nostre radici come band ed è una canzone divertente da suonare. Non è lunga ed elaborata; ha quell'energia di cui parlavo. È veloce e va al sodo, ha quella grande energia rock e non mi stanco mai di suonarla”.

Il prossimo 2 dicembre gli Alter Bridge si esibiranno nella loro unica data italiana al Mediolanum Forum di Assago (Mi) a supporto dell'ultimo album "Walk the Sky" (leggi qui la nostra recensione) pubblicato lo scorso ottobre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.