GAD, il 14 e 15 dicembre a Roma artisti e creativi si confrontano sui social

Formazione e intrattenimento all'evento in programma all'Auditorium Parco della Musica dedicato alla comunicazione digitale: 'Siamo agli inizi di una trasformazione che cambierà tutto'

GAD, il 14 e 15 dicembre a Roma artisti e creativi si confrontano sui social

Si terrà tra i prossimi 14 e 15 dicembre presso la Sala Petrassi dell'Auditorium Parco della Musica di Roma GAD – Global Artist Digital, evento di formazione e intrattenimento dedicato ad artisti e creativi desiderosi di ampliare le proprie competenze in materia di comunicazione in ambito social e digitale: il calendario della due giorni prevede masterclass e workshop con esperti del settore, oltre che a eventi che avranno per protagonisti band e cantanti come Edoardo De Angelis, i Matricomio, Giuseppe D’Amati e ABC Positive +. Per avere un quadro più completo della manifestazione Rockol ha intervistato gli organizzatori, che ci hanno raccontato – nel dettaglio – quale sia il vero spirito dell'iniziativa.

In uno scenario sempre più ricco e composito di offerte di formazione nell'ambito del marketing digitale, come si pone GAD in occasione della sua prima edizione? Quali sono le sue peculiarità?

GAD è “figlio” di un cantautore che si occupa di marketing e comunicazione da 18 anni ed è venuto al mondo per dare supporto e formazione agli artisti (musicisti, cantanti, band, autori, pittori, scultori, ballerini, creativi etc). Questa è la mission e pertanto il panel di relatori di GAD è di altissimo livello. Altra caratteristica peculiare di GAD sta nel fatto che la formazione è gratis (per iscriversi è sufficiente visitare questa pagina) anche se la cornice dell’evento è l’Auditorium Parco della Musica a Roma questo perché il rispetto che nutriamo come Births (società che insieme ad Ecomedianet sta organizzando l’evento) per gli artisti e per la cultura del digitale è il massimo.

Quali sono, secondo voi, i margini di crescita che la filiera creativa ha ancora in ambito digitale? Quali sono gli errori più comuni nella comunicazione commessi da artisti e discografia?

Siamo solo agli inizi di una trasformazione digitale che cambierà - e di fatto ha già cambiato - tutto, soprattutto se si parla di creatività e contenuti. La filiera nella sua interezza può trarre vantaggi enormi abbracciando l’avvento delle nuove tecnologie, ma bisogna studiare, capire meglio come la convergenza in atto tra on line e off line sia da applicare ai propri progetti artistici, per la promozione e la comunicazione degli stessi.

L’errore più comune è considerare i social media come canali di comunicazione classici (radio, tv, stampa, etc.) mettendo in campo comunicazioni (post, tweet e via dicendo) poco adatte allo strumento in uso. Sui social ad esempio bisogna trovare il giusto tono di voce e puntare su contenuti multimediali realizzati ad hoc stimolando conversazioni autentiche con persone che si appassionano a ciò che un artista ha da offrire.

GAD sarà formazione ma anche intrattenimento: ci potete dare qualche anticipazione?

Lo s how di GAD (i biglietti sono già disponibili sulla piattaforma TicketOne) è l’occasione per raccontare come le nuove tecnologie abbiano modificato profondamente tempi e modi di comunicare tra esseri umani. Sul palco della Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica ci saranno due pomeriggi di spettacoli diversi tra di loro (Comicità, SandArt, Danza, Poesia, Magia, Recitazione e tanta Musica) ma uniti da un comune messaggio in virtù del quale l’uomo dall’età della pietra ad oggi ha lo stesso bisogno di emozioni e di amore.

Ci saranno ospiti di eccezione come Edoardo De Angelis, i Matricomio, Jason Joe (da TikTok), Giuseppe D’Amati (vincitore del Premio Lumezia 2019), gli ABC Positive + (vincitori del MEI SuperStage e Band che ha aperto Musika EXPO al Palazzo dei Congressi – Roma).

Con che criteri avete scelto i relatori che interverranno?

I relatori sono stati scelti in base alla loro eccellenza e competenza. Eleonora Rocca è la fondatrice dei Digital Innovation Days di Milano, Gabriele Aprile è un cantautore, imprenditore e influencer che racconterà la sua storia offrendo consigli utilissimi per gli artisti presenti in sala. Patrizia Frattini è giornalista ed esperta di copywriting. Stefania Monopoli è la principale Influencer (Artist Coach) per il mondo delle Belle Arti e Arti Visive. Giordano Sangiorgi è il Patron del MEI, Vincenzo Cosenza è uno dei massimi esperti di social media e influencer marketing, Alessandra Furfaro è la Strategic Planner di una affermatissima Agenzia Italiana e Americana di Marketing e Comunicazione - The Washing Machine. Il Prof Sansò insegna alla Scuola Internazionale del fumetto e per l’Università di Tor Vergata.

L’obiettivo principale di tutto l’evento è dare agli artisti strumenti utili per portare in giro le loro opere (canzoni, quadri, coreografie etc) in giro per mondo grazie alle opportunità che offrono le nuove tecnologie.

In un momento storico dove i new media conquistano l'onore delle cronache spesso per ragioni negative, qual è - secondo voi - il lato "buono" dei social che vi piacerebbe comunicare alla platea di GAD?

Il lato buono dei social è la condivisione della conoscenza, delle risorse, delle passioni degli interessi. Una cosa è usarli, i social, altra cosa è subirli. GAD vuole dimostrare alla platea del Petrassi che facendo networking e mettendosi in gioco si crea valore aggiunto e si cresce sia professionalmente che artisticamente.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.