Robert Plant e la sua band hanno ‘40 idee strumentali diverse’

Il già cantante dei Led Zeppelin sta lavorando a del nuovo materiale con i suoi Sensational Space Shifters. E si sa anche in quale studio di registrazione.

Robert Plant e la sua band hanno ‘40 idee strumentali diverse’

Robert Plant e i suoi Sensational Space Shifters hanno “40 idee strumentali diverse” pronte per confluire, potenzialmente, in qualche nuovo progetto. A parlarne è stato lo stesso ex frontman dei Led Zeppelin: le sue dichiarazioni sono contenute nell’ultimo numero del magazine Classic Rock, che a Plant dedica la copertina. “Ci sono cose nell’aria, possibilmente a Nashville. Dovrei andarci tra un paio di settimane. Non c’è niente che stia andando avanti al momento, ma ci sarà”, ha detto la voce di “The May Queen”, entrando poi nel dettaglio: “Tra i chitarristi dei Sensational Space Shifters Justin Adams e Liam ‘Skin’ Tyson e tutti gli altri abbiamo circa già 40 idee strumentali diverse”. E ancora:

Lavoriamo con un ragazzo che si chiama Tim Oliver, che è il manager dello studio Real World, quello di Peter Gabriel, e là possiamo cazzeggiare. Posso trascorrere un pomeriggio con Tim e spaziare tra stili e radici come lavoro preparatorio prima di dare [a questo materiale] la forma di canzoni.

Plant ha poi raccontato di aver registrato i suoi ultimi due album come solista con Oliver: “È un fantastico modo di fare le cose. È una buona combinazione. Sappiamo tutti dove stiamo andando”.

Gli ultimi due album del cantante britannico sono “Carry Fire” e “Lullaby and the Ceaseless Roar”, usciti rispettivamente nel 2017 e nel 2014. Robert Plant ha debuttato in solitaria nel mercato del disco nel 1982 con “Pictures at Eleven”, a due anni dalla fine dei Led Zeppelin, che con la morte del batterista John Bonham hanno detto addio alle scene.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.