Roger Waters: 'Non sono antisemita, le mie obiezioni a Israele sono politiche'

L'ex Pink Floyd nel 2015 ci aveva spiegato la sua posizione riguardo la complessa situazione mediorientale
Roger Waters: 'Non sono antisemita, le mie obiezioni a Israele sono politiche'

"Vorrei cercare di fare chiarezza: negli ultimi anni sono stato attaccato molte volte, e accusato di antisemitismo. Vorrei chiarire che tutto ciò non ha nulla a che fare con l'ebraismo, gli ebrei o la religione ebraica": Roger Waters è stato molto chiaro quando, nel 2015, Rockol l'ha intervistato in occasione della presentazione di "Roger Waters - The Wall", rockumentary che oltre a testimoniare lo show messo in piedi dall'artista britannico per il tour "The Wall Live" tenuto tra il 2010 e il 2013. L'ex Pink Floyd è sempre stato molto critico con lo stato di Israele, ma la sua posizione - ha detto - non ha nulla a che fare con l'appartenenza a una religione e a una tradizione, ma solo con la politica.

"La mia obiezione è che il governo israeliano stia sbagliando con le politiche nei territori occupati, e anche nello stesso Israele, perché è razzista, colonialista e un po' di altre cose che disapprovo. Per questo protesto. La cosa interessante è come, oggi, si stia cercando di attaccare il movimento di protesta con mezzi legali. Per la legge italiana il boicottaggio è illegale, e negli USA c'è una proposta di legge al Congresso che potrebbe permettere di denunciare qualsiasi azienda che prenda parte attivamente a una qualsiasi attività di boicottaggio ai danni di Israele. E per come la vedo io questa merda è spaventosa. Quindi ci verrebbe tolto anche il diritto di protestare?".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.