NUOVOIMAIE a Milano Music Week 2019, Piotta ai giovani artisti: 'La fretta è il vostro peggior nemico'

Il rapper romano sarà protagonista del workshop 'Marketing per artisti' insieme a Andrea Marco Ricci: 'Ecco cosa consiglio a chi vuole fare il cantante'

NUOVOIMAIE a Milano Music Week 2019, Piotta ai giovani artisti: 'La fretta è il vostro peggior nemico'

Benché sui social network la sua presenza sia tutto meno che invasiva, Piotta è un artista impegnatissimo, al quale piace più fare che far sapere che fa: il rapper romano è preso in questi giorni dal termine dei lavori al nuovo quartier generale della sua etichetta La Grande Onda, 800 metri quadrati in zona piazza Bologna, nella Capitale, con due sale di ripresa, auditorium e uffici dai quali stanno passando alcune delle realtà migliori del panorama romano e italiano attuale.

"Diciamo che ho un doppio ruolo, quello di artista - ho scritto qualche canzone nuova, e una l'ho già registrata - e quello di produttore", ci racconta lui, che dopo la pubblicazione dell'album d'esordio dei pugliesi Luvaq, si sta preparando a spedire sui mercati - tra gli altri - i dischi del giovane rapper italo-cubano Chico, già arrivato alle fasi semifinali all'ultimo Sanremo Giovani, e di Morris Gola, mc capitolino più vicino alla working class che all'estetica bling: "Essere attivo sui due fronti ti permette di entrare in contatto con tutti gli aspetti del lavoro in ambito musicale. Ecco perché mi ritrovo molte volte a fare da fratello maggiore agli artisti che produco, che spesso - come tutti i giovani - hanno una visione distorta del proprio mestiere, o di ciò che vorrebbero lo diventasse, dopata dall'estetica del mercato attuale".

Il Piotta "discografico" parte proprio dall'esibizione dei numeri sul Web, oggi prassi di fatto comune, per spiegare la sua linea: "Non è comprando i like che si fa la differenza", dice lui, "A cosa serve dire 'il mio video ha un milione di visualizzazioni' quando quelli di Beyoncé ne hanno più di 150? Meglio averne sei/settecentomila, ma veri, che testimonino la presenza di una fan base effettiva". Perché una carriera musicale non è uno sprint, ma una maratona: "Un tempo i produttori dance tenevano una condotta molto 'carpe diem': centravano un successo e poi cambiavano nome al progetto, per inseguirne un altro. Ma se qualcuno ha qualcosa da dire, e - soprattutto - ha ampi margini di crescita, perché ricominciare ogni volta da capo? Prendete Jovanotti, o Caparezza, o anche me, fatte le debite proporzioni: un artista può restare sé stesso partendo dai determinati presupposti per arrivare ad altri, crescendo insieme al proprio pubblico. Per quella che è la mia etica, non posso non ragionare se non su obbiettivi e medio-lungo termine".

"Non voglio fare il bacchettone e unirmi al coro di chi dice che i social sono il male", prosegue il Piotta: "I social sono un mezzo come un altro per fare promozione. Si può spingere un progetto online, ma sempre con misura e cognizione di causa: se non c'è la sostanza, tutti i nodi prima o poi vengono al pettine. Fake followers compresi".

Qual è, a giudizio del Piotta, il problema più ricorrente nei giovani artisti? "Senza dubbio la fretta", ci spiega: "Un tempo arrivavano da noi e volevano studiare chitarra, pianoforte e basso. Adesso degli strumenti non gli importa più nulla: quando si presentano, ci tengono a precisare di avere già un nickname, una pagina Instagram e di essere dei solisti. Chiedono di diventare famosi nel giro di tre anni, per non sentirsi dei falliti. Questo a causa del modello - disastroso - che gli è stato proposto: quello dei talent. La velocità non solo porta a bruciarsi in fretta, ma anche a qualcosa di peggio, che è non godersi la propria passione per la musica. La musica è una medicina, chiunque la faccia non ha come obbiettivo primario quello della fama, ma dell'urgenza espressiva".

Piotta e il consigliere del settore audio di NUOVOIMAIE Andrea Marco Ricci saranno i protagonisti del workshop "Marketing per artisti", organizzato da NUOVOIMAIE in collaborazione con Rockol in programma nell'ambito della Milano Music Week 2019 il prossimo 20 novembre presso il locale Germi di via Cicco Simonetta 14, a Milano: per prenotare il proprio ingresso è possibile visitare la pagina dell'evento a questo indirizzo.

Leggi qui le puntate precedenti di Osservatorio NUOVOIMAIE.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.