Angelica e Giacomo Ferrara: 'Così ho trasformato Spadino in un indie boy'

La curiosa collaborazione tra la cantautrice monzese e l'attore che interpreta il personaggio di Spadino nella serie sulla malavita romana.
Angelica e Giacomo Ferrara: 'Così ho trasformato Spadino in un indie boy'
Credits: Ambra Parola

Spoiler: "Giacomo farà un disco prima o poi", dice Angelica, dall'altra parte del telefono, scherzando. Si riferisce a Giacomo Ferrara, attore abruzzese noto ai più per aver interpretato il personaggio dello zingaro Spadino nella serie di Netflix "Suburra", che racconta gli affari malavitosi di Roma. L'ex voce dei Santa Margaret lo ha voluto al suo fianco per il nuovo singolo "Vecchia novità": non come attore, ma come cantante. "Un'esperienza molto divertente, per me insolita", dice lui, "quando sono entrato in sala di registrazione ero un po' titubante, poi ho preso il via".

La collaborazione è nata quasi per scherzo, durante una serata alcolica a Roma, lo scorso maggio, quando la cantautrice monzese è scesa nella Capitale per esibirsi sul palco di Spaghetti Unplugged, il format che negli ultimi anni ha lanciato diversi campioni della scena indie romana - oggi protagonisti del nuovo pop italiano: "Ad un certo punto ho fatto ascoltare a Giacomo questo pezzo, che era rimasto fuori dal mio disco 'Quando finisce la festa'. Lo ha cantato tutta la sera, così gli ho fatto la proposta. Un mese dopo eravamo in studio a registrarlo", racconta lei. Fa strano ascoltare "Spadino", coattello dell'oscura suburra capitolina, alle prese con questa elegante e ariosa ballata dal sapore retrò: "Ho studiato canto, come si fa in tutte le accademie di recitazione. Però poi avevo abbandonato lo studio per focalizzarmi solo sulla recitazione. Volevo provarci. Mi sono calato nel mondo di Angelica", spiega Ferrara.

L'attore è un grande appassionato di musica e quanto a generi è un onnivoro: "Nel mio iPod trovi di tutto, da Alex Turner all'ultimo di Marracash, passando per Alberto Bianco, Wrongonyou. Sono un po' un indie boy, ma ascolto anche musica classica, una passione che mi ha trasmesso mio papà con Vivaldi e Mozart. Il primo amore? I Queen e Freddie Mercury: andavo in giro per casa imitandolo e cantando le loro canzoni". Per rendere il personaggio di Spadino ancora più credibile, confessa, nel backstage di "Suburra" ascoltava molto hip hop romano old school: "Soprattutto Noyz Narcos: mi ha aiutato a raccontare una periferia, quella romana, che non ho frequentato, essendo abruzzese, e ad entrare nel personaggio".

Ferrara è al fianco di Angelica anche nel videoclip ufficiale di "Vecchia novità": "Lì c'è un'estetica lontanissima da quella che caratterizza 'Suburra' e il personaggio di Spadino, molto seventies", anticipa la cantautrice, "lo abbiamo registrato tutto in pellicola, 16 millimetri, a Monza, appena fuori Milano". Il 30 novembre Angelica tornerà a suonare dal vivo a Roma, stavolta a Le Mura: "Chiaramente aspettatevi delle sorprese", dicono in coro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.