John Dolmayan critica i System of a Down

Il batterista parla di pregi e difetti della sua band.

John Dolmayan critica i System of a Down

Il batterista dei System of a Down, John Dolmayan è stato ospite in una video intervista della serie di Johnny Christ, il bassista degli Avenged Sevenfold, ‘Drinks With Johnny’.

Dolmayan si è lamentato delle prestazioni dal vivo della sua band, dovuta anche alla poca perizia della crew:

“Sarò onesto con te. Di recente abbiamo suonato un paio di spettacoli di cui non sono orgoglioso. Perché non ci siamo allenati e avevamo una squadra di scheletri. Hanno installato l'attrezzatura, hanno installato le luci, tutta la produzione. Tutta questa roba deve essere allestita in modo che noi possiamo salire e fare il nostro lavoro, che, alla fine della fiera, è quello di divertire. E tutti questi ragazzi devono lavorare quando noi non stiamo lavorando. Gli Avenged fanno la cosa giusta: faranno un ciclo di un album, faranno un centinaio di spettacoli, o quello che è, in quel ciclo, il che significa che possono ingaggiare queste persone da uno a due anni. I System lo fanno in modo completamente opposto. Diamo lavoro per tre/quattro settimane, il che significa che prendiamo chi è disponibile rispetto a quelli con cui vogliamo lavorare”.

I System of a Down non pubblicano nuova musica da dieci anni, Dolmayan dice la sua al riguardo:

“Molto ha a che fare con l'ego. Si intromette nelle relazioni, si intromette nelle relazioni d'affari. E a volte perdi di vista il motivo per cui hai iniziato a fare qualcosa insieme. Sai, in qualsiasi settore, ma soprattutto nella musica, le persone a volte si mettono delle cose in testa. Nella vita devi lasciar andare le cose. Devi lasciar andare le cose, nel senso che altrimenti finisce che ci si offende a vicenda. Avrai dei problemi. Ogni relazione li ha. Quindi devi superarli e alla fine uscire dal tuo fottuto modo di fare. E i System non sono stati in grado di farlo. Ci sono alcune cose che hanno impedito di fare ciò che sappiamo fare meglio”.

Nonostante tutto Dolmayan elogia i suoi compagni di band: il cantante Serj Tankian, il chitarrista Daron Malakian e il bassista Shavo Odadjian:

“Il punto è che sono il migliore quando suono con Serj, Shavo e Daron. E nulla di ciò che faccio potrà mai essere paragonato a quello e ne sono consapevole. Lo apprezzo molto. Ho, secondo me, una delle migliori band dal vivo del mondo”.

I System of a Down saranno in tour anche nel 2020. Mentre Dolmayan ha rivelato che sta lavorando a un album solista di cover.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
12 giu
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.