Biglietto nominale, lunghe code e disagi al concerto di Sting a Milano

Inizio dello show ritardato di quasi un'ora per permettere i controlli previsti dalla legge. Il promoter De Luca (Live Nation): "E' successo esattamente quello che avevamo previsto, forse addirittura peggio"

Biglietto nominale, lunghe code e disagi al concerto di Sting a Milano

Lo scorso 1° luglio è entrata in vigore la legge numero 145 che prevede il biglietto nominale per tutti i concerti con affluenza superiore alle 5000 persone. Lo stesso giorno è stato annunciata la data milanese del tour di Sting "My songs", i cui biglietti sono stati vendita pochi giorni dopo, seguendo le nuove direttive. Il concerto, sold out, si è svolto questa sera, al Forum di Assago. Lo show, programmato alle 20, è iniziato alle 20.54: all'ora prevista dell'inizio una larga parte degli spettatori era infatti ancora in coda per entrare.

Si sono infatti formate lunghe file sia alle biglietterie - per chi voleva effettuare il cambio del nominativo - sia ai varchi, dove era previsto dalla legge il controllo della corrispondenza tra nominativo sul tagliando e un documento di identità in corso di validità con foto.

"E' successo esattamente quello che avevamo previsto, forse addirittura peggio", ha commentato dietro le quinte Roberto De Luca di Live Nation che già si era espresso duramente con la "norma Battelli" assieme ad altri promoter di AssoMusica in una conferenza stampa lo scorso 8 luglio.
"Questa sera c'erano 9.900 spettatori. Bisogna immaginarsi cosa può succedere con 80.000 persone; questo casino non si è mai visto succedere. La gente è arrivata normalmente, ma qualcuno era senza documento, qualcuno aveva biglietti e non ha fatto in tempo a cambiare i nominativi nonostante avessimo lasciato aperte delle biglietterie apposite. Chi arrivava dall'estero non capiva cosa doveva fare. Molti sono venuti con la fotocopia della carta di identità, che non è valida. Diversi hanno inserito nomi di fantasia al momento dell'acquisto".

"Questa legge è una legge sbagliata", conclude De Luca che racconta che in questo caso - il primo concerto di Live Nation con il biglietto nominale - sono state aperte tutte le biglietterie e i varchi e che quindi non è possibile sveltire le procedure.

Sotto, due foto: una coda alle 20.34, oltre mezz'ora dopo l'inizio del concerto. Nella seconda, gente ancora di fronte alle biglietterie alle 21.15. 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/pF_joXPV_ZNeL6Trv3OrinF3AYI=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fcdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com%2F1vGxyDqCimjy9qY6-zs-4_07mVk%3D%2F155x0%2Fsmart%2Frockol-img%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fforum.jpeg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/2MzSrQn3yhIgG7-Bq2merTAWQF0=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/forum3.2019-10-29-23-46-53.jpeg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 nov
Sting in concerto
Ospite di: ANDREA GRIMINELLI
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.