Tool: quella volta che registrando "Fear Inoculum" diedero fuoco allo studio

La band era davvero caldissima durante le session. Pure troppo! E infatti il produttore ricorda...

Tool: quella volta che registrando "Fear Inoculum" diedero fuoco allo studio

"Fear Inoculum" dei Tool è stato uno dei dischi cardine del 2019. La gestazione è stata molto lunga e le session in studio della band - a quanto pare - piuttosto movimentate.

Il producer del disco, Joe Barresi, ospite del podcast "Inside Track" (sponsorizzato da "Kerrang!"), ha raccontato un episodio emblematico a questo proposito. Ha detto:

Quando lavoriamo, siamo soliti arredare la sala si ripresa in modo che abbia forti elementi visivi. Dan [Carey - ndr] ama avere dietro di sé elementi con forme geometriche ben definite, c'è sempre un impianto come quello dei live e molte candele. E' un ambiente che emana molte vibrazioni. Una volta ricordo di avere visto il tecnico della batteria, Bruce Jacoby, in piedi davanti al mixer con un'espressione terrorizzata dipinta sul viso. All'improvviso si catapultò fuori dalla sala mixer aprendo una porticina di sicurezza e si buttò dietro alla batteria di Dan... credo che Dan stesse suonando talmente forte da far cadere una candela su uno dei timpani del suo set, che aveva preso fuoco".

Il bello è che a quel punto tutta la band e i tecnici si sono improvvisati vigili del fuoco e l'hanno dovuto fare velocissimamente: volevano spegnere le fiamme prima che il sistema di rilevamento antincendio si attivasse e iniziasse a spruzzare liquido ovunque, cosa che avrebbe rovinato l'attrezzatura dei Tool e i macchinari dello studio.

Barresi ha commentato, poi:

Direi che questo è stato uno degli episodi più folli - Dan in pratica ha quasi incenerito lo studio!

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.