I Metallica nei cinema prima di 'S&M²'

Per la metal band californiana non solo film con la San Francisco Symphony, ma anche...

I Metallica nei cinema prima di 'S&M²'

Il prossimo 18 ottobre, e solo per quella giornata, sarà proiettato nei cinema italiani – sul sito www.nexodigital.it è disponibile e consultabile l'elenco delle sale dove lo si potrà vedere - il film concerto “Metallica & San Francisco Symphony: S&M²” (leggi qui la nostra recensione del film), distribuito da Nexo Digital, in collaborazione con i media partner Virgin Radio, Rockol.it, Onstage e MYmovies che farà rivivere i live della band californiana al Chase Center di San Francisco.

Il film testimonia i due concerti tenuti dai Metallica lo scorso settembre atti a celebrare i venti anni trascorsi da quando, nel 1999, sempre assecondati dalla San Francisco Symphony, si esibirono sul palco del Berkeley Community Theatre di Berkeley (California), insieme all’orchestra allora diretta dal compianto Michael Kamen scomparso all’età di 55 anni nel 2003.

“Metallica & San Francisco Symphony: S&M²” è l’ultimo capitolo della filmografia della band di James Hetfield, che vanta oltre, naturalmente, “Metallica: S&M”, il primo incontro della band con l’orchestra di San Francisco, pubblicato nel 2000, altri lungometraggi.

Come il documentario “Some Kind Of Monster”, che raggiunse il mercato nel 2004, che racconta la realizzazione del non impeccabile “St. Anger”, album uscito nel 2003, dopo un periodo molto travagliato nella vita della formazione metal. Come ebbe a dichiarare il batterista Lars Ulrich: "Tutte le volte che vedo Noel (Gallagher) mi prende per il culo citandomi a memoria battute del film. Ormai questo film ha una vita propria: pensate che quella merda che c'è nel documentario io l'ho vissuta per tre anni. E' un casino. Sono sicuro che molti musicisti abbiano vissuto momenti simili a quelli che abbiamo vissuto noi, ma almeno gli altri non sono stati così idioti da filmarsi e condividere quei momenti con il resto del mondo".

Caricamento video in corso Link

Oppure, il più recente “Through the Never”, pubblicato nel 2013, un vero e proprio film diretto da Nimrod Antal. La cui trama vede da una parte la band che deve suonare dal vivo, mentre dall'altra si raccontano le avventure di un giovane membro della crew che viene mandato in giro per la città per una commissione urgente durante il concerto; gliene capiteranno di tutti i colori e la sua vita cambierà totalmente.

Caricamento video in corso Link

Il film, al botteghino, non ha avuto il successo sperato, come riconosciuto molto onestamente dal chitarrista Kirk Hammett: "Io pensavo davvero, ma davvero, che avessimo fatto un grande film. Lo dirò con parole pacate. Abbiamo investito tantissimo tempo e sforzi per fare in modo che venisse esattamente come lo avevamo immaginato. I nostri fan sono sicuramente andati tutti nei cinema a vedere il film, ma quelli che speravamo comprasse i biglietti - ossia gli spettatori casuali - non sono stati motivati a farlo, come invece lo erano i nostri fan. Per noi è un grosso punto di domanda. Perché? Non siamo riusciti a capirlo. Sappiamo di avere fatto un grande film e ci piaceva, ma ormai è venuto il momento di dedicarci alla prossima impresa".

Anche il frontman James Hetfield non si è tirato indietro nel riconoscere il flop di “Through the Never”: “Tutta la faccenda del film è piuttosto amara. Ci abbiamo investito tanti soldi, tempo e sforzi, ma per tanto pensassimo fosse bello e ci dicessimo "Wow, questo è speciale", alla fine della fiera è stato un disastro. Non era un film di un concerto, m neppure un vero film d'azione, era qualcosa nel mezzo; ed è scivolato giù nella fessura. E' scomparso. E' stato molto triste vedere tutto ciò…(Il cinema) non fa per noi. Molto semplicemente. Noi facciamo musica buona, ci piace andare in tour, esibirci. E tutto questo non è confluito nel film…Forse avremmo dovuto pensarci un po' di più. Solo per costruire il palco abbiamo speso un sacco di soldi. Comunque, alla fine, la responsabilità è nostra. Colpa nostra! siamo tutti d'accordo e via. Abbiamo imparato una lezione.”

Un posto speciale nei cuori dei fan dei Metallica occupa, senza dubbio, “Cliff’Em All”, un documentario della durata di 90 minuti pubblicato nel novembre 1987, dove viene ripercorsa la storia nella band del bassista Cliff Burton, morto in circostanze davvero tragiche in Svezia a causa di un incidente stradale occorso al tour bus della band il 27 settembre 1986. “Cliff’Em All”, oltre ad avere l’aperto intento di omaggiare Burton, possiede il merito di mostrare i Metallica agli inizi della loro carriera e contiene un filmato del 1983 in cui è presente Dave Mustaine poco prima che venisse allontanato dal gruppo.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.