Bob Dylan, a Irvine dal vivo ‘Lenny Bruce’ e ‘Not Dark Yet’ dopo molti anni

Sempre a Irvine, in California, hanno debuttato al fianco di Dylan le due nuove reclute della sua band, il batterista Matt Chamberlain e il chitarrista Bob Britt.
Bob Dylan, a Irvine dal vivo ‘Lenny Bruce’ e ‘Not Dark Yet’ dopo molti anni

Ci sono state alcune novità al concerto di Bob Dylan di Irvine, in California, dello scorso 11 ottobre, il primo show in Nord America del 2019 per il leggendario cantautore di Duluth. La prima riguarda la scaletta del set, all’interno della quale Dylan ha inserito due brani che non portava sul palco da parecchio tempo: “Lenny Bruce”, che non veniva suonata dal vivo dal 2008, e “Not Dark Yet”, che invece era stata proposta l’ultima volta nel 2012. Inoltre, il concerto di venerdì scorso ha visto per la prima volta in scena due nuovi componenti della band della voce di “Highway 61 Revisited”, il batterista Matt Chamberlain e il chitarrista Bob Britt.

Matt Chamberlain, già turnista per i Pearl Jam, i Soundgarden, Tori Amos e molti altri, ha preso il posto di George Recile, dietro ai tamburi per Bob Dylan dal 2002. Bob Britt, invece, aveva già lavorato con l’artista statunitense durante le sessions di “Time Out of Mind”, suonando la chitarra in “Standing in the Doorway”, “‘Til I Fell in Love with You”, “Not Dark Yet” e “Cold Irons Bound”. Britt ha già incrociato la sua strada in passato con Leon Russell, the Dixie Chicks, John Fogerty e altri.

Al live di Irvine, oltre alle esecuzioni di “Lenny Bruce” e “Not Dark Yet”, Dylan ha imbracciato la chitarra sulle note di “Beyond Here Lies Nothin’”, cosa che il cantautore ha fatto pochissime altre volte negli ultimi anni. Inconsueta anche la scelta di aprire proprio con “Beyond Here Lies Nothin’” il set, che di solito l’artista inizia con “Things Have Changed”. 

Una volta concluse le date negli Stati Uniti del “Never Ending Tour” Dylan chiuderà la branca in Nord America con una lunga residency al Beacon Theatre di New York.

Dall'archivio di Rockol - La storia di “The freewheelin’ Bob Dylan” di Bob Dylan
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.