Romaeuropa Festival: dal 10 al 12 ottobre ‘Diasporas’, nuove musiche migranti

I figli della diaspora africana vanno in scena al Romaeuropa Festival 2019, dal 10 al 12 ottobre.

Romaeuropa Festival: dal 10 al 12 ottobre ‘Diasporas’, nuove musiche migranti

Le serate del 10, 11 e 12 ottobre dell’edizione 2019 del Romaeuropa Festival saranno dedicate alle cosiddette nuove musiche migranti raccolte nel focus “Diasporas” e vedranno esibirsi sul palco Alsarah and The Nubatones e J.P. Bimeni & the Black Belts il 10 ottobre, Blick Bassy e Mayra Andrade l’11, mentre il 12 andranno in scena gli spettacoli "Le Cri du Caire" – con Abdullah Miniawy, Erik Truffaz, Peter Corser e Karsten Hochapfel - e "Love & Revenge" – con Rayess Bek, Mehdi Haddab, Julien Perraudeau e le immagini dell'artista Randa Mirza. Tutti gli show avranno come set l’Auditorium Parco della Musica di Roma a prezzi che variano dai 15 ai 25 euro.

Artisti, quelli al centro di queste tre giornate del Romaeuropa Festival, figli della diaspora africana. Alsarah, ad esempio, nuova icona della musica retro pop dell'Africa orientale, è fuggita dal Sudan dopo un colpo di stato militare e dallo Yemen dopo lo scoppio della guerra civile. Con la sorella Nahid fonda i Nubatones, di scena il 10 ottobre. Nella stessa serata il palco sarà affidato anche a J.P. Bimeni e ai suoi the Black Belts, con il quali l’artista, discendente di una famiglia reale burundese, presenterà il suo disco d'esordio "Free Me". È poi la volta, il giorno seguente, 11 ottobre, di Mayra Andrade, figlia di un combattente per l'indipendenza di Capoverde e di Blick Bassy, cantante e compositore nato e cresciuto in Camerun e costretto nel 2005 a lasciare la sua terra e a trasferirsi a Parigi. Quanto, infine, ai due spettacoli conclusivi "Le Cri du Caire" e "Love & Revenge", il primo sarà un live a metà strada tra il rock, la poesia Sufi, il jazz, l'elettronica, le sonorità orientali e la slam poetry, guidato dalla voce ipnotica del poeta e cantante Abdullah Miniawy, il secondo è invece un concerto visivo omaggio dell'età d'oro del cinema egiziano e arabo, dagli anni '40 a oggi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.