Del perché Jimmy Page abbandonò il tour con i Black Crowes

Il batterista della band statunitense Steve Gorman ricorda l'episodio nel suo libro di memorie ‘Hard to Handle: The Life and Death of The Black Crowes’.

Del perché Jimmy Page abbandonò il tour con i Black Crowes

Jimmy Page abbandonò il tour che aveva intrapreso con i Black Crowes dopo essere stato ‘insultato’ dal chitarrista della disciolta band statunitense Rich Robinson, almeno questo è quanto afferma il batterista dei Crowes Steve Gorman nel suo libro di memorie, ‘Hard to Handle: The Life and Death of The Black Crowes’.

Il chitarrista dei Led Zeppelin si unì in tour con la rock band nel 1999 e l'anno successivo venne pubblicato l'album “Live at the Greek”. Tuttavia, Page interruppe il tour dopo che vennero portati a termine solo 11 dei 55 spettacoli previsti, dicendo che accusava dei problemi alla schiena.

Gorman apprese la vera ragione per cui Page se ne andò un anno e mezzo dopo. Secondo il ricordo del batterista, Page gli disse che si era offerto di scrivere canzoni con i fratelli Robinson per il loro prossimo disco, ma che Rich lo zittì con un, ‘No grazie! Non abbiamo bisogno di altre canzoni’. ‘Sono stato insultato’, disse Page a Gorman, che chiamò furiosamente il manager dei Crowes e gli disse: ‘Sto andando in Connecticut a casa di Rich per ucciderlo.'

Tra i vari ricordi, Gorman descrive il fratello di Rich, il cantante Chris Robinson, come "la persona più irosa che abbia mai conosciuto". E al proposito ricorda quando Howard Stern chiese ai Crowes di suonare alla festa per il suo sessantesimo compleanno nel 2014 e la band gli propose di esibirsi gratuitamente per ringraziarlo per il suo supporto durante i loro primi anni di carriera. "Vaffanculo a Howard Stern. Non devo niente a quel figlio di puttana", disse Chris, così riporta Gorman, dicendo che il cantante voleva, solo per lui,150.000 dollari per fare il concerto e proibì ai suoi compagni di suonare senza di lui.

Gorman dice che aveva ‘sognato’ di lasciare la band prima che si sciogliesse nel 2015. Scrive il batterista: "Chris voleva il 75 percento di tutte le entrate della band. Questo era più che un upgrade rispetto al 33.3 per cento che già riceveva", aggiungendo che rifiutò la proposta di diventare un dipendente stipendiato della band che contribuì a formare. "E quella fu la fine dei Black Crowes."

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.