Who, Roger Daltrey perde la voce: concerto interrotto

Dopo otto brani, con l'intervento di Townshend al microfono, gli Who hanno lasciato il palco del Toyota Center di Houston. Il chitarrista della band britannica: "Non so che cazzo stia succedendo".

Who, Roger Daltrey perde la voce: concerto interrotto

“Entro i prossimi cinque anni perderò la voce”, diceva il frontman degli Who lo scorso mese di luglio in un’intervista all’edizione statunitense di Billboard. Ebbene, la profezia si è, in parte, avverata, con un certo anticipo rispetto a quanto previsto dal cantante britannico, un paio di giorni fa, quando durante la tappa al Toyota Center di Houston del tour degli Who dello scorso 25 settembre Roger Daltrey, rimasto senza voce, ha dovuto allontanarsi dal microfono dopo le prime sei canzoni e dopo che, nelle specifico, sulle note di “Who Are You” Pete Townshend è venuto in soccorso del compagno di band finendo di cantare il pezzo. Il brano è stato seguito solamente da "Eminence Front", cantato sempre dal chitarrista britannico: la band ha così chiuso lo show texano del “Moving On!”, con soli otto brani in scaletta.

La brutta notizia è stata comunicata al pubblico di Houston da Townshend, che ha così motivato l’allontanamento dal palco di Daltrey: “Sono davvero, davvero dispiaciuto. Roger non può parlare ora. Apparentemente, prima del concerto ha visto un medico e, come sapete, ha cantato in modo fantastico nel corso del tour. Non so che cazzo stia succedendo”. Il leggendario chitarrista ha poi spiegato alla folla che non avrebbe avuto molto senso proseguire con lo show, senza Daltrey, essendo l’intero tour “uno spettacolo basato sulla voce”: “È lo show di Roger, per la verità”. Townshend ha così preso commiato dalla folla, promettendo che la band di “Baba O'Riley” sarebbe presto tornata nella città texana per recuperare la data, nella speranza di poterlo fare davvero nonostante il consiglio del medico del cantante di prendere un giorno di riposo, e soprattutto di silenzio, dopo ogni data del tour, strutturato appositamente a giorni alterni a partire dal suo debutto avvenuto lo scorso mese di maggio alla Van Andel Arena di Grand Rapids. Ancora non è stato reso noto se i prossimi live della band - il primo appuntamento in calendario è il 29 settembre a Denver – subiranno delle variazioni alla luce dell’incidente di Houston. L’ultima tappa della turnée è prevista per l’8 aprile a Londra.

Roger Daltrey e soci daranno alle stampe il prossimo 22 novembre l’ideale seguito di “Endless Wire”, “Who”, anticipato dal singolo apripista “Ball and Chain”. Qui trovate la tracklist e tutti i dettagli del disco.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
BEATLES
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.