Tekashi 6ix9ine potrebbe entrare nel programma di protezione dei testimoni

Il 23enne rapper che ha patteggiato con le autorità la riduzione di pena dice di aspettarsi di uscire dal carcere agli inizi del 2020.
Tekashi 6ix9ine potrebbe entrare nel programma di protezione dei testimoni

La scorsa settimana, Tekashi 6ix9ine è comparso in un tribunale federale di New York come testimone principale in un caso contro due ex membri dei Nine Trey Gangsta Bloods. Il rapper ha accettato di testimoniare nella speranza di ottenere una pena più leggera per le accuse di associazione a delinquere, possesso di armi da fuoco, traffico di droga e alla congiura per commettere un omicidio.

Come parte del suo patteggiamento, riporta il New York Times, il 23enne rapper probabilmente entrerà nel programma di protezione dei testimoni. Un ex funzionario dell’F.B.I. ha dichiarato al Times che anche una celebrità riconoscibile come lui può trovare l'anonimato nella protezione testimoni.

Ha detto l’ex agente Jay Kramer:

"Nonostante quanto siamo connessi e la fame per i contenuti sui social media in questo paese, ci sono luoghi in cui, se questo ragazzo si taglia i capelli e indossa abiti normali, nessuno saprebbe o si preoccuperebbe di chi sia".

Ciò detto, il Times crede che sia improbabile che l’agenzia federale di polizia penitenziaria che gestisce il programma di protezione dei testimoni pagherebbe per rimuovere i tatuaggi dal viso di 6ix9ine.

Al momento, può godere della protezione dell’isolamento dietro le sbarre. Quanto a lungo debba rimanere in carcere dipende dal procuratore distrettuale degli Stati Uniti e dalla sua intenzione di usarlo, o meno, come testimone in altri casi. Settimana scorsa, mentre era alla sbarra, 6ix9ine ha dichiarato di aspettarsi di tornare libero all'inizio del 2020.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.