Francesca Trainini (Peermusic, PMI) eletta chair di IMPALA

la Independent Music Companies Association ha decretato i suoni nuovi organi: alla guida la discografica italiana di Peermusic e vicepresidente di PMI Produttori Musicali Indipendenti

Francesca Trainini (Peermusic, PMI) eletta chair di IMPALA

Al festival Reeperbahn di Amburgo IMPALA  Independent Music Companies Association ha  eletto i suooi nuovi organi. Alla guida dell'associazione transnazionale che raccoglie le industrie musicali indipendenti è stata chiamata Francesca Trainini, discografica italiana di Peermusic e vicepresidente di PMI Produttori Musicali Indipendenti.

E' stato eletto anche un nuovo consiglio di trendadue membri, con sei nuovi ingressi del consiglio: E7LG - Eleven Seven Label Group (Regno Unito) e SCL / Lusitanian (Portogallo), oltre a quattro associazioni nazionali con HAIL (Ungheria), INDIERO (Romania), RUNDA (che copre tutti i 7 territori dell'ex Jugoslavia come così come l'Albania) e VTMÖ (Austria).
  
Oltre alla chair Francesca Trainini sono stati eletti Geert De Blaere, rappresentante dell'associazione belga BIMA, è stato nominato tesoriere, Kees van Weijen dell'associazione olandese STOMP ed Helen Smith, in carica come presidenti.
  
Martin Mills (Beggars Group), Jérôme Roger dell'associazione francese UPFI, Paul Pacifico di AIM nel Regno Unito e Dario Drastata dell'associazione dei Balcani RUNDA - assieme a Michel Lambot del gruppo musicale [PIAS], Mark Kitcatt della Everlasting Records e Jörg Heidemann dell'associazione tedesca VUT - sono stati anche votati nel consiglio di amministrazione di IMPALA


Ha dichiarato Francesca Trainini: “Sono lieta di essere il nuovo presidente e vorrei ringraziare tutti i membri IMPALA per la loro fiducia. Ci concentreremo sul rafforzamento degli indipendenti nel loro ruolo di pionieri e leader di mercato ”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.