'Masters Volume 2', ricordando Lucio Battisti: la testimonianza di Mara Maionchi

Un estratto dal booklet della raccolta rimasterizzata a 192KH/24bit che completa l’opera omnia del mito di Poggio Bustone
'Masters Volume 2', ricordando Lucio Battisti: la testimonianza di Mara Maionchi

Oggi è un popolarissimo personaggio televisivo, ma il primo lavoro nell’industria discografica di Mara Maionchi è stato quello di ufficio stampa per l’etichetta Numero Uno, e in quelle vesti ha conosciuto molto da vicino Lucio Battisti. Ecco alcuni brani della sua testimonianza raccolta nel booklet originale di “Masters Volume 2”

“Dedicava moltissimo tempo alla produzione. Aveva uno studiolo in casa e lavorava molto per consegnare a Mogol un prodotto grezzo ma raffinato al tempo stesso; quando il pezzo arrivava nelle mani di Mogol la canzone era molto ben focalizzata, bisognava solo sostituire il finto inglese con le parole giuste”.

“Anche nel canto fu un innovatore, in controtendenza con il belcanto tradizionale. Lui era un vero rivoluzionario. Si ispirava alla musica nera ma anche ai Beatles, ed in Italia è stato l’unico che ne ha colto l’essenza e l’ha coniugata con la musica italiana, trovando nuove forme di metrica ed espressione”.

“La forza della sua voce stava nella capacità di comunicare l’emozione, superando anche la mancanza di un’impostazione tecnica perché lui era assolutamente autodidatta. Lui ascoltava e guardava tutto: era molto attento, come è giusto che sia. I grandi artisti sono sempre attenti al mondo intorno a loro”. 

“Aveva dentro la testa tutta la partitura e niente era improvvisato, quando arrivava in studio aveva pensato e ripensato a tutto e non lasciava nulla al caso. Ma lasciava sempre aperta la porta a piccoli ritocchi che potessero venire apportati dall’intuito di quelli che lo affiancavano in studio”.

“Era una persona molto simpatica, molto piacevole. Ciò che mi ha sempre colpito di lui è che avesse una logica di pensiero semplice e nel contempo spaventosamente lucida. Ha vissuto una vita normale intorno al suo grande successo discografico, e non si è fatto attrarre dal gossip e dalla mondanità”.

Dall'archivio di Rockol - Lucio Battisti: 6 pillole di saggezza
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.