Outkast e Rosa Parks trovano un accordo

Outkast e Rosa Parks trovano un accordo
La disputa tra gli OutKast e l’anziana attivista Rosa Parks è giunta al capolinea. La Parks aveva trascinato in tribunale il duo di Atlanta per la canzone del 1998 intitolata appunto “Rosa Parks”, chiedendo i danni ed il ritiro immediato delle copie del disco circolanti sul mercato (vedi News). Ora i legali della signora e i suoi affiliati (tra i quali il sindaco di Detroit) hanno raggiunto un accordo con Sony BMG Music Entertainment, gli Outkast, l’Arista Records e la LaFace Records per concludere definitivamente la disputa. Nonostante non siano stati resi noti i termini dell'intesa, pare che tra le decisioni prese ci sia l’impegno da parte del gruppo rap di diventare partner del “Rosa and Raymond Parks Institute”, aiutando così a sviluppare alcuni programmi d’educazione. Oltre a questo, ci sarebbe anche un album tributo all’anziana attivista per i diritti civili (prodotto dalla SONY BMG) in uscita il 1° dicembre 2005, un DVD e uno speciale tv.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.