Whitney Houston, il tour con l'ologramma al via a febbraio 2020

Debutterà a Liverpool lo show che segnerà il ritorno virtuale sulle scene della diva soul americana scomparsa nel 2012: le prime dodici date tutte tra Regno Unito e Irlanda
Whitney Houston, il tour con l'ologramma al via a febbraio 2020

Dalle conferme ufficiose si è passati all'annuncio ufficiale: il prossimo 27 febbraio, alla M&S Bank Arena 2 Arena di Liverpool, prenderà il via il tour che avrà per protagonista l'ologramma di Whitney Houston, la diva americana scomparsa l'11 febbraio del 2012 a Los Angeles, in California, all'età di 48 anni: dopo il primo appuntamento lo spettacolo verrà messo in scena anche a Manchester, Leeds, Glasgow, Aberdeen, Dublino, Birmingham, Bournemouth, Cardiff, Brighton e Nottingham, per poi concludere la prima tranche di appuntamenti il 10 marzo successivo all'Hammersmith Apollo di Londra.

La società produttrice dello show, la Base Entertainment, ha fatto sapere che lo spettacolo sarà realizzato con le più recenti tecnologie disponibile nel settore degli ologrammi, "combinate alle più sofisticate modalità di rappresentazione di Broadway, a una band dal vivo, a un coro e a un corpo di ballo (quest'ultimo diretto dalla premiata coreografa Fatima Robinson)": i brani presentati durante lo show saranno tutti rimasterizzati dal catalogo originale dell'artista.

"Uno spettacolo di ologrammi è tutto basato sull'immaginazione e sulla creazione di un 'fattore wow' che si estende a un'esperienza incredibile da vivere anche negli anni a venire", ha dichiarato al proposito Pat Houston, sorellastra di Whitney, sua unica erede e amministratrice della fondazione intitolata all'artista: "Whitney non è più con noi ma la sua musica vivrà per sempre. Sappiamo di aver preso la decisione giusta nel collaborare con Base perché loro hanno capito quanto fosse importante produrre un ologramma fenomenale. Sanno anche che coinvolgere i suoi fan con un'autentica esperienza di Whitney avrebbe un eco in tutto il mondo, in virtù dello status che lei ha acquisito in tre decenni di carriera. I suoi fan non meritano niente di meno perché Whitney non ha dato niente di meno del suo meglio".

Non è da dare per scontato che lo show possa venire esportato anche oltre i confini britannici e irlandesi: data le limitate capacità delle venue deputate a ospitare gli eventi - a Londra è stato scelto, per esempio, l'Hammersmith Apollo, sala certamente più piccola della ben più capiente (e costosa) O2 Arena - è verosimile immaginare che questa prima stringa di appuntamenti possa servire anche per tastare il polso della risposta del pubblico, in vista di un'eventuale estensione del calendario.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.