Spotify acquisisce SoundBetter

La piattaforma svedese compra il marketplace indipendente basato a New York, Soundbetter.

Spotify acquisisce SoundBetter

Spotify ha acquistato Soundbetter, un marketplace indipendente che consente ai creatori di prenotare contributi esclusivi da produttori, cantautori, esperti di mastering e mixing e non solo.

Il database di musicisti di Soundbetter copre 176 paesi nel mondo e tra le sue decine di migliaia di membri professionisti audio, vanta ‘dozzine di vincitori del Grammy Award’. La piattaforma ha oltre 180.000 utenti registrati.

Soundbetter è stata fondata nel 2012 e prospera in due maniere: addebitando a produttori/musicisti etc 59 dollari al mese per far parte del suo livello 'Premium' e vengono vagliati per la loro qualità prima di poter pubblicizzare i loro articoli; e addebitando una piccola commissione per ogni lavoro concordato (e pagato) tramite il suo servizio.

Nell'ottobre dello scorso anno, Soundbetter annunciò che la sua piattaforma aveva consegnato 12 milioni di dollari ai creatori di audio nei 18 mesi precedenti. Quel numero sale a 19 milioni di dollari nel periodo che va dal lancio di SoundBetter fino ad oggi.

In un post sul blog che annuncia l'accordo (il cui prezzo non è stato reso noto), Spotify ha affermato che Soundbetter "consente ai professionisti di commercializzare i propri servizi al di fuori della propria rete locale, raggiungere nuovi clienti e ottenere lavoro". E aggiunge: "SoundBetter offre strumenti per la scoperta di talenti, la gestione dei progetti, la facilitazione dei pagamenti e un sistema di revisione che ha elevato la trasparenza e la fiducia in un settore della produzione musicale basato sulla reputazione."

Il co-fondatore e CEO di SoundBetter Shachar Gilad ha dichiarato: “SoundBetter offre il mercato globale più completo per i professionisti della produzione di musica e audio a noleggio nel mondo con una comunità che copre 176 paesi e 14.000 città in tutto il mondo. Siamo entusiasti di beneficiare della scala globale, delle risorse e della visione di Spotify per espandere la nostra rete e promuovere maggiori opportunità economiche ad artisti di ogni livello.

 

Spotify non ha ancora fornito dettagli su come SoundBetter sarà integrato nella sua piattaforma, ma ha dichiarato ai media che "SoundBetter si unirà alla famiglia Spotify for Artists". Ed ha aggiunto: “Questa acquisizione offrirà agli artisti e ai loro team su Spotify for Artists la possibilità di scoprire SoundBetter, come un modo per trovare collaboratori, produrre ottima musica o generare entrate aggiuntive.”

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.