Sanremo 2020, torna la categoria Giovani ma il festival è 'in ritardo'

E c'è un altro particolare importante da considerare: la vincitrice di Sanremo Young, Tecla Insolia, ha appena 14 anni, età che potrebbe impedirle di salire sul palco del teatro Ariston

Sanremo 2020, torna la categoria Giovani ma il festival è 'in ritardo'

L'edizione 2020 del Festival di Sanremo, quella che marcherà il settantesimo anniversario della popolare manifestazione canora, è in ritardo sulla tabella di marcia: come riferisce il sito Sanremo News, gli organizzatori dell'evento non hanno ancora promulgato il regolamento ufficiale, che solitamente veniva confermato prima di settembre. Ragione del ritardo potrebbe essere il rapporto che lega il comune ligure alla RAI: secondo indiscrezioni un incontro tra il primo cittadino Alberto Biancheri e il direttore artistico del prossimo Sanremo Amadeus potrebbe avere luogo entro la fine di questo mese a Roma. La riunione tra i due potrebbe sbloccare lo stato di impasse e avviare definitivamente la macchina organizzativa.

Sempre in via non ufficiale sarebbero emersi nuovi dettagli circa la prossima edizione del Festival della Canzone Italiana: sempre secondo Sanremo News la settantesima edizione della competizione canora vedrebbe tornare al teatro Ariston la categoria Giovani, abolita dalla gestione di Baglioni ma ripristinata per il prossimo festival. A comporre la pattuglia di artisti emergenti andranno la vincitrice di Sanremo Young 2019 Tecla Insolia, classe 2005, i due vincitori di Area Sanremo (che prenderà il via nelle prossime settimane) e i cinque vincitori del concorso Sanremo Giovani, la cui serata finale sarà trasmessa martedì 17 dicembre in diretta su Rai 1.

Al momento non è chiaro se la vincitrice dell'edizione 2019 di Sanremo Young, Tecla Insolia, possa effettivamente prendere parte al Festival: la cantante varesina, oggi appena quattordicenne, potrebbe non essere ammessa all'Ariston in virtù del regolamento della manifestazione che - solitamente - fissa a sedici anni l'età minima per poter partecipare al festival di Sanremo.

Riguardo il programma del prossimo festival, benché sul cast non siano ancora state fatte nemmeno ipotesi, pare che le prime due serate possano prevedere l'esibizione di dieci big e due giovani, con l'eliminazione di quattro concorrenti nella categoria cadetta: la terza serata vedrà tutti i ventiquattro concorrenti - tutti i 20 big e i quattro giovani rimasti in gara - cimentarsi nell'omaggio ai settant'anni del festival, mentre la quarta serata - quella di venerdì, durante la quale si esibiranno comunque tutti i 20 big - sarà dedicata alla proclamazione del vincitore della sezione Giovani. La serata finale, quella di sabato, vedrà tornare sul palco del teatro Ariston ancora una volta i venti big: dopo la compilazione della graduatoria definitiva, verranno individuati i tre finalisti, che si affronteranno per il titolo dopo l'azzeramento dei voti.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.