Milano Music Week, i primi ospiti dell'edizione 2019

Le prime informazioni sull'edizione 2019: ci sarà anche Rockol come media partner, in collaborazione con Germi - il nuovo locale di Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo in zona Darsena

Milano Music Week, i primi ospiti dell'edizione 2019

La Milano Music Week, in svolgimento dal dal 18 al 24 novembre 2019, annuncia i primi ospti della sua terza edizione:  tra questi, Piero Pelù che negli spazi dell’associazione Rob de Mat sarà protagonista del consolidato appuntamento “MMW Incontra”, il ciclo di incontri in cui artisti italiani e internazionali raccontano al pubblico la propria musica attraverso aneddoti e curiosità. Pelù si aggiunge alla già annunciata presenza di Levante, che sabato 23 novembre si esibirò Forum di Assago ed è stata la madrina della presentazione della rassegna all’aeroporto di Milano Malpensa avvenuta prima dell'estate.

Fra le collaborazioni che accompagneranno la MMW2019, ci sarà anche Rockol come media partner: come vi abbiamo raccomtato organizzeremo una serie di eventi in collaborazione con Germi - il nuovo locale di Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo in zona Darsena: sarà la nostra sede ufficiale per presentare un cartellone di esclusivi appuntamenti dedicati ai temi caldi dell’industria musicale con ospiti speciali.

La Milano Music Week è oromossa da Comune di Milano - Assessorato alla Cultura, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), ASSOMUSICA (Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal Vivo) e NUOVOIMAIE (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori), con il patrocinio del MiBAC Ministero per i beni e le Attività Culturali, Milano Music Week vuole essere un racconto a 360° dell’industria musicale, attraverso l’intera filiera e i suoi protagonisti, con un lavoro collettivo che si sviluppa nel corso dell’anno fino ad arrivare alla settimana della musica per eccellenza.

 “Il modello vincente resta lo stesso delle precedenti edizioni, ma l'impetuosa crescita dell'iniziativa registrata nei due anni precedenti richiede un salto di qualità dal punto di vista della governance del progetto, affinché possa consolidarsi come piattaforma ideale per dare vita a un vero e proprio masterplan di Milano come città protagonista del circuito internazionale delle music cities", ha spiegato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Tanti i professionisti e le realtà del settore - fra artisti, autori, case discografiche, centri di formazione, promoter, associazioni musicali - ma anche tantissimi appassionati, che si daranno appuntamento a Milano per vivere una settimana all’insegna della musica in tutte le sue diverse sfaccettature.
 
“Quest’anno la settimana della musica nasce nel segno dell’internazionalizzazione, di Milano come hub artistico in cui si arriva dal resto d’Italia e dall’estero per produrre musica. Sarà una settimana in cui si celebrano la pluralità e la convivenza di diverse culture unite dalla musica. Inviteremo i milanesi e coloro che arriveranno in città per la Milano Music Week a partire con noi per un giro del mondo in sette giorni, dove ogni musica, ogni artista, ogni cultura merita rispetto e attenzione”, racconta Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music di Viacom International Media Networks.

Anche quest’anno Milano Music Week offrirà al pubblico la possibilità di conoscere più da vicino i luoghi dove si produce musica grazie alla partecipazione e all’apertura straordinaria delle principali case discografiche. Nella sede della Polydor Records (Universal) sarà infatti allestito un palco dedicato ai nuovi talenti che avranno l’opportunità di esibirsi di fronte agli addetti ai lavori in speciali performance, trasmesse anche in diretta sui social. Warner Music riproporrà l’iniziativa “Warner Wants You” ospitando nei 14/16 Studios di Warner Music provini live di nuovi artisti, mentre Sony Music metterà a disposizione il suo studio di registrazione “RCA RECORDING STUDIO” per una serie di panel con produttori e ingegneri del suono al fine di scoprire il dietro le quinte della nascita di un successo. Conferma la sua collaborazione anche Virgin Records, etichetta del gruppo Universal Music Italia.
 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.