Riconoscimento facciale ai concerti? I musicisti non sono d'accordo

"Non aumenterà la sicurezza, è solo sorveglianza di massa che creerà discriminazioni", spiegano gli attivisti

Riconoscimento facciale ai concerti? I musicisti non sono d'accordo

Una lunga lista di musicisti contro l'uso di tecnologie di riconoscimento facciale ai concerti: è la campagna lanciata dal gruppo di attivismo digitale  Fight for the Future. L'iniziativa vede schierati Tom Morello, Amanda Palmer, Nahko and Medicine for the People, Thievery Corporation, Gramatik, Anti-Flag, Atmosphere, The Glitch Mob, Downtown Boys, Laura Stevenson, Brian Fallon dei The Gaslight Anthem e B Dolan.

L'obbiettivo dichiarato è Ticketmaster che, si legge in un comunicato "sta investendo nella tecnologia di riconoscimento facciale, che mette a rischio di arresto, molestie o discriminazione i fan senza documenti, i fan di colore, i trans e i fan con precedenti penali". 

Spiegano i musicisti che la tecnologia viene giustificata per ragioni di sicurezza, ma si tratta di "sorveglianza di massa". "Non manterrà i concerti al sicuro. Possiamo fermarlo", chiosano gli attivisti.  Ticketmaster - che in America gestisce la maggior parte del ticketingo on line e produce direttamente festival come Bonnaroo, Austin City Limits, Electric Daisy Carnival, Electric Forest e altri - sta sperimentando la tecnologia e anche entità e locali più piccoli la stanno adottando.  

Tom Morello ha dichiarato:

Non voglio il Grande Fratello miei spettacoli, con il rischio per i fan di molestie, espulsioni o arresti. Ecco perché mi unisco a questa campagna chiedendo a Ticketmaster e ad altri di non utilizzare il riconoscimento facciale in festival e concerti

Questa l'immagine della campagna, i cui dettagli sono qua;

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/VU_4PRE4bIAOyO92bJDVEq9o8LY=/700x0/smart/https%3A%2F%2F66.media.tumblr.com%2Fdb620b4fb0a07f84eaf434d9d68a11aa%2F5c8eede79cc942d8-a5%2Fs540x810%2F9678f43da58d94ca59c03b616e3f338be6bf2d3d.png
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.