Liam Gallagher: 'Se io fossi primo ministro legalizzerei le droghe'

'… e sarebbero di una qualità migliore, ovviamente.' Ha detto l'ex frontman degli Oasis in una recente intervista al Mr Porter
Liam Gallagher: 'Se io fossi primo ministro legalizzerei le droghe'

Il già frontman degli Oasis – che qualche giorno fa è stato protagonista di alcune voci che lo vedrebbero prossimo all'altare per la terza volta – ha le idee molto chiare su quali sarebbero i suoi obiettivi qual’ora fosse primo ministro del Regno Unito. Durante un’intervista rilasciata al magazine Mr Porter Liam Gallagher – oltre a raccontare della sua nuova prova sulla lunga distanza che arriverà nei mercati il prossimo 20 settembre – ha argomentato dell’attuale situazione politica del suo paese d’origine e, contrario alle misure adottate dal primo cittadino di Londra che ritiene inefficaci contro il crimine, ha detto:

Ho figli adolescenti che vanno continuamente in giro. E poi, sentito quel tizio [il sindaco di Londra] che dice ‘Oh, Londra è aperta al commercio’. Chi se ne fotte della vendita di banane o del pesce o del legno! Questo può aspettare. Risolvi la situazione dei giovani!

Il più giovane dei fratelli Gallagher ha poi aggiunto che se fosse Primo Ministro la sua missione sarebbe chiara:

Legalizzerei le droghe perché la situazione odierna è scioccante. Migliorerei la qualità e ci farei un sacco di soldi. […] Al momento io non sono soddisfatto della qualità delle droghe. 

Il secondo album solista di Liam Gallagher - che il prossimo 13 settembre presenterà al pubblico il documentario "As it was" - sarà "Why me? Why not" a cui farà seguito un tour promozionale che a febbraio del 2020 farà tappa anche in Italia per due date: il 15 febbraio a Roma e il 16 febbraio a Milano.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.