Who, il nuovo album esce a novembre: dal vivo un’altra anticipazione

Niente comunicati stampa ufficiali: la data - o meglio, il mese - di uscita del nuovo album della band è stata svelata dagli Who direttamente dal palco del Madison Square Garden di New York, una delle tappe del “Moving On! Tour”, insieme a un'altra novità
Who, il nuovo album esce a novembre: dal vivo un’altra anticipazione

Se ne parlava da tempo e un assaggio era già stato concesso ai fan, ma ora iniziano a emergere anche i primi dettagli su quando il prossimo capitolo discografico della band di Roger Daltrey vedrà la luce. Nessun comunicato stampa, bensì un annuncio dal palco del Madison Square Garden di New York, dove gli Who si sono esibiti lo scorso 1° settembre nell’ambito del loro “Moving On! Tour”: “L’anno prossimo, si spera, le canzoni che faremo uscire a novembre saranno delle hit. O forse non lo saranno. Ascoltate, potete stare seduti o in piedi, potete ballare, potete andare a dormire, non me ne frega niente. Avete comprato il biglietto. È fatta. Avete fatto un patto”, ha detto al pubblico la storica chitarra della band, Pete Townshend, prima di proporre ai fan il nuovo brano “Big Cigars”, molto probabilmente parte dell’ideale seguito di “Endless Wire” del 2006. Il brano, che potete ascoltare qui sotto, è il secondo del nuovo album degli Who che la formazione britannica ha deciso di anticipare ai fan dal vivo: il primo era stato il pezzo “Hero from Ground Zero”, riproposto anche al Madison, così come al live di ieri, 3 settembre, alla Scotiabank Arena di Toronto.

Caricamento video in corso Link

Tornando invece alla data di pubblicazione della prossima fatica discografica del gruppo di “Baba O’Riley” Townshend vi ha fatto riferimento anche una seconda volta, spiegando alla folla che la “manciata di canzoni” che la compongono vedranno la luce “intorno alla metà di novembre” e aggiungendo che il disco conterrà “circa 11, 12 canzoni”.

Il “Moving On! Tour” ha ripreso nel mese di settembre dopo la pausa estiva degli Who. Nelle dichiarazioni rilasciate a questo proposito dalla band Townshend aveva sottolineato l’importanza che la tournée, arricchita anche da elementi orchestrali, ha per la formazione, mettendo in evidenza come gli Who, con questo tour, abbiano voluto provare a calpestare terreni da loro non ancora esplorati fino a questo momento

Dall'archivio di Rockol - La storia di "Tommy" la rock opera degli Who
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.