Dave Navarro (ex Red Hot Chili Peppers) e il messaggio scritto con il sangue per Fiona Apple

Ecco come il chitarrista dei Jane's Addiction dimostrò il suo amore per la cantautrice e pianista statunitense

Dave Navarro (ex Red Hot Chili Peppers) e il messaggio scritto con il sangue per Fiona Apple

Un messaggio scritto con il proprio sangue: questa la dichiarazione d’amore che il chitarrista dei Jane's Addiction rivolse a Fiona Apple nel 1997. 
Il magazine londinese The Face ha recentemente riportato alla luce una dichiarazione che Dave Navarro fece a MTV News al quale raccontò che – durante uno dei periodi più tormentati della sua vita, in cui era anche solito fare uso di sostanze stupefacenti - nel dicembre 1997 i Jane’s Addiction dovevano suonare allo spettacolo di Natale “KROQ Almost Acoustic Christmas Concert” di Los Angeles ma in quell’occasione Navarro non voleva esibirsi. L’ex Red Hot Chili Peppers cambiò però idea quando scoprì che sullo stesso palco sarebbe salita anche Fiona Apple. Proprio durante la sera del concerto Navarro lasciò un messaggio d’amore sul muro del camerino della cantautrice e pianista statunitense. Con il suo stesso sangue il chitarrista aveva scritto: “Cara Fiona, divertiti! Con amore, D.N.”
I DJ dell’emittente radiofonica KROQ – organizzatrice del concerto natalizio – inizialmente non volevano credere alla veridicità dell’episodio; così Dave Navarro chiamò in radio e spiegò il motivo di quel gesto:

Credo veramente che la musica di Fiona Apple – che la condivide in modo coraggioso con il mondo – derivi dalla bellezza e dal dolore che proviene dal suo cuore. Io ho semplicemente scelto di ringraziarla per la sua onestà lasciandole una nota che provenisse dalla bellezza e dal dolore che scorre nelle mie vene… letteralmente.

Anche nel libro dello stesso musicista – dal titolo “Don't try this at home: A year in the life of Dave Navarro”, pubblicato nel 2004  – Navarro, ripensando al periodo in cui faceva uso pesante di droghe, riprese l’episodio accaduto nel dicembre 1997 e raccontò:

Preso dalla mia follia, ho pensato che sarebbe stato un gesto molto romantico entrare nel camerino di Fiona Apple e lasciare un messaggio sul muro scritto con il mio stesso sangue. Nella mia testa squilibrata, mi sono visto mandarle un messaggio con il sangue che mi scorre nel cuore. Era il sangue della mia vita che condividevo simbolicamente. Pensavo che ci saremmo relazionati su più livelli, perché siamo entrambi musicisti e artisti appassionati. Nella mia testa, figurava come un gesto grandioso e romantico che lei avrebbe trovato molto toccante. 

Da quel 1997 nessuno sa ancora quale sia stata la reazione di Fiona Apple di fronte al messaggio d’amore del chitarrista dei Jane's Addiction, ma The Face prosegue nel racconto riprendendo l’episodio che vide Marilyn Manson dare di matto quando Dave Navarro - nel periodo in cui faceva uso di eroina - spruzzò una siringa piena di sangue su tutto lo specchio del rocker dell'Ohio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.