Roger Hodgson ad Alassio: la recensione del live

Il musicista britannico non delude i suoi fan, con una scaletta nel segno dei Supertramp

Roger Hodgson ad Alassio: la recensione del live

Roger Hodgson non ha deluso le attese del pubblico italiano in occasione dell'unica tappa nel nostro paese della sua tournée 2019. 
Quasi 2000 persone ieri sera ad Alassio (SV) hanno applaudito il musicista inglese, impegnato nel tour celebrativo per i 40 anni di "Breakfast in America". Album dal quale Hodgson ha pescato abbondantemente per la setlist della serata, a partire dalla leggendaria "Take The Long Way Home" che ha aperto il concerto, passando per le immancabili "The Logical Song", "Breakfast in America", "Child Of Vision" e "Lord is it mine".
In pratica tutte le canzoni firmate da lui in quell'album leggendario, che nel 1979 rimase per 6 settimane in vetta alla classifica USA,  conquistando il pubblico di tutto il mondo (e due Grammy Awards).

Per la gioia dei fan storici dei Supertramp, non sono mancati classici come "School", "Even in The Quietest Moments", "Fool's Overture" e "Dreamer", suonati tutti con grande precisione dalla band. Un nota di merito speciale per il sassofonista Michael Geghan, che è riuscito nel difficile compito di non far rimpiangere John Helliwell.

Alle soglie dei 70 anni, Hodgson è apparso in ottima forma fisica e il suo inconfondibile timbro vocale non ha perso lo smalto degli anni d'oro, anche sulle note più alte. Il musicista inglese ha scherzato con il pubblico, in particolare quando ha eseguito i brani del suo repertorio da solista ("quanti di voi hanno ascoltato il mio album 'Open the Door'? Tre o quattro ci sono?") e si è sforzato di parlare in italiano, aiutato sul palco dal presentatore Nick "The Nightfy".

Un concerto quasi perfetto: peccato solo per un service audio non sempre impeccabile e per qualche difficoltà di troppo nella gestione dei biglietti.

(di Maurilio Giordana)

Scaletta:

Take The Long Way Home
School
Breakfast in America
Easy Does It
Sister Moonshine
Lovers in The wind
The Logical Song
Only Because
Lord Is It Mine
Death and a Zoo
Even in The Quietest Moments
Had a Dream
Child Of Vision
Don't Leave me now
Dreamer
Fool's Overture
Give a Little Bit
It's Raining Again

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.