Tool, ascolta il mash-up (con Taylor Swift) di 'Stinkfist'

Con i nuovi dischi della band di Maynard James Keenan e della diva country pop USA in uscita a distanza di una settimana dall'altro, il Web si è scatenato. E questo è il risultato...

Tool, ascolta il mash-up (con Taylor Swift) di 'Stinkfist'

Con "Lover", il nuovo album di Taylor Swift, arrivato sui mercati lo scorso 23 agosto, e "Fear Inoculum", la sospiratissima nuova prova in studio della band guidata da Maynard James Keenan, attesa sugli scaffali dei negozi e sulle piattaforme di streaming per il prossimo venerdì, 30 agosto, è inevitabile che le due realtà - pur estremamente diverse tra loro - siano diventate sorvegliate speciali dei professionisti del Web, cazzeggiatori compresi. Così, in Rete, è emerso un curioso mash-up tra "Stinkfist", brano che i Tool inserirono nel loro album del 1996 "Ænima", e "We Are Never Ever Getting Back Together", hit inserita da Taylor Swift nel suo disco del 2012 "Red".

Benché piuttosto azzeccato, pare molto difficile che questa trovata elaborata dall'utente William Maranci possa ispirare una futura collaborazione tra la band e la cantante - ma mai dire mai, visto quanto successo tra Nine Inch Nails e Miley Cyrus.

Negli ultimi giorni il batterista dei Tool Danny Carey ha fatto sapere di minacce di morte ricevute dal cantante Maynard James Keenan a causa dei ritardi nella pubblicazione del nuovo album “Fear Inoculum”:

Mi sentivo male per lui. Mi ha anche detto che stava ricevendo minacce di morte da qualche idiota là fuori. Loro non hanno idea di come sia la nostra etica di lavoro. Queste cose non succedono. Non c’è un altro disco che suonerà come questo disco dei Tool. Quello che senti è quello che prendi, e quello che prendi è quello che esso attraversa per essere pronto. E non è un processo semplice.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.