‘Mai dire mai’: ritornano i Fratelli di Soledad

‘Mai dire mai’: ritornano i Fratelli di Soledad
A nove anni di distanza da “Balli e pistole”, i Fratelli di Soledad (Giorgio Silvestri, Roberto Boggio, Gianluca Vacha, Luca Pisu, Sergio Pollone, Toti Canzoneri e Giotto Napolitano) tornano con un nuovo lavoro discografico dal titolo “Mai dire mai”, edito da Manifesto Cd.
Il disco è composto da sedici brani che raccontano il periodo di assenza dalle scene della band torinese. Il progetto Fratelli di Soledad nasce nel 1989: nel ‘92 arriva il primo disco in studio, intitolato "Barzellette e massacri". L’album d’esordio viene seguito nel 1994 da "Gridalo forte" e sempre nello stesso anno i Fratelli registrano "Salviamo il salvabile" (raccolta di cover tratte dal repertorio italiano). Nel 1996 pubblicano per la Virgin il loro quarto e ultimo album, "Balli e pistole", prodotto da Max Casacci.
Nel 1998 il gruppo si scioglie, ma dopo quattro anni di silenzio i Fratelli di Soledad si riuniscono e pubblicano su etichetta Mescal “Sulla strada 2002”, un album live che raccoglie le migliori performance della band.
In “Mai dire mai”, hanno collaborato Cristian Coccia (Lou Dalfin), chitarra swing in “Dubbi e guai”, Gianni “Mittoo” Pastorello, voce recitante in “Taca borgno”, Fabrizio Sferruzza (Meganoidi), sax baritono, Bobby Soul (Sensascoiu, Blindosbarra, Voci Atroci), voce in “Il graffio” e “Verso il Soul”, Fabrice Martinez, violino in “Resto solo” e Ursula Martinez, violino e sega con archetto in “Resto solo”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.