La prima volta a Reading di Dave Grohl: l'attacco di panico è servito

Il leader dei Foo Fighters ricorda il suo primo festival di Reading, coi Nirvana, e una bella strizza

La prima volta a Reading di Dave Grohl: l'attacco di panico è servito

Dave Grohl, coi suoi Foo Fighters, è ormai un veterano dei grandi festival e, nella fattispecie, di Reading (la band si eibirà al Reading & Leeds Festival dal 23 al 25 agosto).

Eppure questa disinvoltura nell'affrontare folle oceaniche l'ha acquisita con anni di esperienza: infatti la sua prima volta a Reading (quando ancora il festival non era gemellato), nel 1991 con i Nirvana, fu tutt'altro che all'insegna della padronanza della situazione.

 

Lo ha raccontato il frontman dei FF a "NME", spiegando che prima di andarci a suonare non aveva la minima idea di cosa fosse Reading e una volta aveva chiesto informazioni all'amico Mark Arm, dei Mudhoney:

Gli dissi: "E dove cazzo sarebbe questa roba?". Lui mi rispose: "Il Festival di Reading è in Inghilterra". E io: "Ok, ma come funziona?". Lui: "E' questo megafestival musicale in cui un casino di gruppi suonano". Però io non ero nemmeno in grado di immaginare 35.000 persone tutte insieme, nello stesso posto, riunite per vedere i Mudhoney o i Nirvana. Voglio dire, in America non succedeva niente di simile.

Dave ha continuato:

Poi circa un anno dopo ho visto che il festival era fra le tappe del nostro tour e me la sono fatta addosso. Mi svegliavo ogni mattina in preda a un attacco di panico e all'ansia più terribile, perché sapevo che avrei dovuto suonare lì, davanti a 35.000 persone - e non avevo mai fatto una roba del genere. Quando arrivò il grande giorno e arrivai là, constatai coi miei occhi quanto fosse grande quell'evento. [...] Mi sconvolse l'idea che tutte quelle persone si fossero trovate insieme per ascoltare la nostra musica. La cosa più simile che c'era in america era il Lollapalooza, ma a Reading c'era un feeling, una sensazione, come se si sentisse che qualcosa stava per accadere. Ti sentivi come se stesse per iniziare una rivoluzione. Era fico.

I Nirvana tornarono a Reading l'anno dopo e Dave ricorda così l'esperienza:

In quei 12 mesi erano successe tantissime cose. La band aveva avuto alti e bassi, come è normale che sia... e arrivavo lì senza alcuna aspettativa. Kurt [Cobain] era entrato e uscito dalla clinica per disintossicarsi, nei mesi precedenti avevamo combinato ben poco e tutti noi sembravamo piuttosto scollati e sfibrati. Avevamo fatto una prova qualche giorno prima, ma non era andata bene. Comuqnue, come per magia, tutto andò benissimo. Fu uno show bellissimo e molto dipese dal pubblico. [...] Purtroppo quella fu l'ultima volta che suonammo in Inghilterra.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.