Stark della Twin/Tone profetizza: 'I negozi di dischi moriranno'

"Mi piacerebbe che rimanessero, ma sono dinosauri e moriranno. Gli unici che resteranno saranno quelli ‘di nicchia’ per i collezionisti, ma col tempo scompariranno anche loro". Giudizio forse un po' partigiano sui negozi di dischi, questo di Paul Stark, managing director della Twin/Tone, la prima etichetta al mondo che abbia smesso di stampare CD per dedicarsi alla vendita solo su Internet: ma ugualmente un grande campanello d'allarme sia per i negozi sia per le etichette discografiche. Secondo Stark, infatti, entro 15 anni tutto, ma proprio tutto, sarà pay-per-view. In casa vi sarà un'unità centrale con la quale, se si vorrà ascoltare una canzone, basterà pagarla pochi spiccioli. Un nuovo film? Tremila lire, basta con i cinema.
La Twin/Tone di Minneapolis, come già annunciato settimane fa da Rockol (vedi Archivio), ha deciso di concentrarsi unicamente su Internet per vendere i propri prodotti. La neo cyberlabel, responsabile ai tempi dei primi lavori di gente come Soul Asylum e Jayhawks, e dunque non sprovveduta in quanto è sul mercato da 21 anni, ha in progetto di vendere prossimamente su Internet i futuri lavori di circa mille (!) artisti. Nei prossimi giorni i visitatori del sito (www.twintone.com) potranno iniziare a scaricare canzoni, artwork e note di copertina. Le singole canzoni costeranno circa 2550 lire l'una, un album circa 16.000 lire.
Music Biz Cafe, parla Massimo Bonelli (iCompany, Concerto del Primo Maggio)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.