Lollapalooza, (quasi) pronto lo sbarco sul mercato britannico

Lo dice il creatore del festival - oggi attivo, oltre che negli USA, in Germania, Francia, Svezia, Cile, Brasile e Argentina - che, però fa una premessa: 'Ci proverò, ma non prima di due o tre anni. Ecco perché'

Lollapalooza, (quasi) pronto lo sbarco sul mercato britannico

Il Lollapalooza, festival nato negli USA all'inizio degli anni Novanta dalla mente del leader dei Jane's Addiction Perry Farrell negli ultimi anni diventato un marchio attivo - oltre che in madrepatria - anche in Europa (in Francia, Germania e Svezia) e sudamerica (in Cile, Brasile e Argentina), potrebbe debuttare prossimamente anche sul mercato britannico, considerato uno degli scenari più vivaci e redditizi per il segmento dell'industria musicale dal vivo: a rivelarlo è stato lo stesso Farrell nel corso di un'intervista al New Music Express.

Il frontman e imprenditore newyorchese, tuttavia, ha fatto sapere che l'operazione di approdo al mercato UK è ancora in fase di studio: "Le ragione di tanta cautela sono essenzialmente due", ha chiarito l'artista, "La prima è che non avrei mai cercato di inserirmi nel mercato inglese senza avere qualcosa di unico da poter offrire, qualcosa in grado di poter aggiungere degli elementi alla cultura di questo paese. La seconda ha a che fare con la tattica, perché quello che sto iniziando a fare è nuotare in acque insanguinate, data la tale quantità di squali che stanno divorando il mercato nazionale. Però sono molto, molto vicino ad avere qualcosa di estremamente unico, al quale darò il via nei prossimi due o tre anni".

Quattro anni fa lo stesso Farrell ventilò l'ipotesi di portare la sua creatura anche in Italia, più precisamente a Campovolo, l'area di Reggio Emilia già utilizzata da Ligabue per i suoi raduni dal vivo del 2005, 2011 e 2015: l'ipotesi fu accolta con entusiasmo dagli appassionati italiani, che lanciarono anche una campagna social per convincere Farrell ad approfondire un eventuale sbarco del festival sul mercato tricolore. L'operazione, tuttavia, non ebbe alcun seguito. 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.