Camila Cabello esorta i fan a superare l'ansia sociale

La ex componente delle Fifth Harmony affida al proprio account Instagram alcune riflessioni sulla sua vita.

Camila Cabello esorta i fan a superare l'ansia sociale

L’ex componente delle Fifth Harmony Camila Cabello ha condiviso sul proprio canale Instagram un lungo messaggio, diviso in due parti, nel quale riflette sulla sua storia e su come è diventata la persona che è ora e incoraggia i suoi fan a impegnarsi per diventare le persone che vogliono diventare.

Camila ricorda come, quando era bambina, era ‘incredibilmente nervosa’ e ‘socialmente ansiosa’ ogni qual volta veniva messa al centro dell’attenzione.

Ecco cosa ha scritto:

"Non ho mai cantato davanti ai miei genitori o agli amici e mi sarei agitata se mi avessero chiesto farlo. Cantavo nella mia stanza quando i miei genitori andavano da Walmart e ho pianto quando un giorno li ho visti mentre mi filmavano attraverso una fessura della porta. Mi sono venute le lacrime agli occhi quando la gente mi  ha cantato ‘Happy Birthday".

Di lei dice ancora:

“Esiste la piccola Camila che è terrorizzata dall'ignoto, che è consapevole di come tutto possa andare storto e pensa che sia più sicuro rimanere a casa che giocare a palla. Poi c'è l'altra Camila. E lei sa cosa vuole dalla vita, è consapevole di quanto poco tempo ha per permettere alla piccola Camila di dirigere lo spettacolo mentre il tempo scorre. La afferra per la mano e la costringe ad uscire dalla porta dicendo, ‘Andiamo’. Sopravviverai e non mi lascerò sfuggire tutto questo. Andiamo'".

Camila ha chiuso il suo messaggio consigliando quanti lottano con l'ansia, incoraggiandoli a uscire dalla loro zona di comfort:

"Sforzatevi sempre di fare ciò di cui avete paura. E cercate quello che volete e chi volete essere, perché ne vale la pena. Vale la pena di combattere".

View this post on Instagram

I remember growing up hearing stories of the singers I loved, all the stories sounded the same, kids who would grow up performing for their families and putting on talent shows for their parents when they were little who grew up to be dazzling to me. I was the opposite, I never ever sang in front of my parents or friends and would get flustered when they would ask me to, I sang in my room when my parents left for Walmart and cried when one day I saw them filming me through the crack of the door, I got teary eyed when people sang happy birthday to me because people looking at me actually made me overwhelmed. I was generally incredibly nervous and socially anxious when I was little; and people always have this look of disbelief when I tell them that. I did an interview the other day where I got it again, the interviewer said something along the lines of “So... how’d you end up here?” The answer is, I feel like my whole life there’s been two Camila’s in me. There’s little Camila that is terrified of the unknown, is aware of all the ways everything can go wrong, (actually can picture them vividly lol), and thinks it’s safer to stay home than to play ball. Then there’s the other Camila. And she knows what she wants out of life, is aware of how little time I have to let little Camila run the show while time passes by, and grabs young me by the hand and forces her out the door saying “Let’s go. You’ll survive, and I’m not gonna miss out on this. Let’s go.” And that is literally how I can sum up how I’ve gotten to this point in my life. (I’m talking about as a person, not success.) remember feeling discouraged when I felt like some people were just “born” to do things. That they always had it in them. “They were always this outgoing, they always loved to entertain, they were always this bold, they were always this outspoken.” (.....continue)

A post shared by camila (@camila_cabello) on

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.