Max Weinberg, il jukebox vivente: il racconto e la scaletta del concerto di Milano

Il batterista di Springsteen ha suonato per un'ora e mezza al Castello: sei canzoni di Bruce, e classici a richiesta, per una serata divertente di festa rock.

Max Weinberg, il jukebox vivente: il racconto e la scaletta del concerto di Milano

Il pubblico voleva un pezzo di Bruce, lo ha avuto e ha avuto molto di più. Max Weinberg, batterista storico della E Street Band, ha portato il suo "Jukebox" a Milano: la prima di tre date italiane era parte dellEstate Sforzesca organizzata dal comune nel cortile del Castello. Presentato da Claudio Trotta, che di Bruce è da decenni il promoter italiano, ha salutato in Italiano, e ha attaccato subito con la sua band. E la prima canzone è stata proprio del suo Boss, anche se non una delle più famose: "Pink cadillac", lato B del periodo di "Born in the U.S.A.".

Impeccabilmente vestito di nero, Max si alzava spesso dalla sua batteria - posta al centro - per andare a parlare con il pubblico, che chiedeva le canzoni da una lista di oltre 200 titoli, che scorrevano su uno schermo sullo sfondo: la band eseguiva.

E che band:, gente di esperienza, che sa il fatto suo, e che infilava una dietro l'altro classici del rock.  D'altra parte Springsteen dice spesso che la forza della E Street Band è di avere fatto la gavetta nei bar, e il batterista - quando il Boss mise in pausa la sua formazione - fondò The Max Weinberg 7, con cui suonava ogni sera in TV. Questa sera sono solo in quattro: due chitarre (Robert Burger e John Merjave), un basso (Glenn Burtnick). Ma basta e avanza: tutte le canzoni sono suonate con classe e grinta. Nessun bisogno di cambiare lo strumento: si prende e si suona.

In scaletta ben sei brani di Bruce - con la band che ad un certo punto si ferma per godersi lo spettacolo della platea che canta: il bassista tira fuori il telefono ed è lui a filmare, non il pubblico. Ma anche Tom Petty, Beatles, Ramones, Eagles, Who, Ac/Dc, Dylan, Neil Young e altri ancora. Dei grandi del rock all'appello mancano solo gli Stones, stasera. Ma la scaletta cambia ogni sera, e Weinberg sa che Milano è città speciale, e nomina più volte i leggendari concerti di San Siro, promettendo che Bruce tornerà. L'affetto è ricambiato: mentre la band suona "Helplessly hoping" di  Crosby, Stills & Nash, si fa un giro in platea a prendersi il contatto con il pubblico.

Una band di grandi professionisti, e un pezzo di storia del rock - lui, Weinberg, che gira con un kit di batteria davvero minimale, ma fa dei numeri di alta classe su ogni canzone. Una bella serata che va presa per quello che è: serata divertente e una festa rock, che verrà replicata stasera, 20 luglio all' Arena dello Stretto di Reggio Calabria e il 23 luglio alla Casa del Jazz di Roma

(Gianni Sibilla)

Scaletta

Pink Cadillac 
She loves you
10th Avenue freeze-out
I wanna be sedated 
Take it easy
My generation
Drift away
Higway to hell
She’s the one
Cinnamon girl 
Like a rolling stone
American Girl
Thunder Road 
Helplessly hoping
Pump it up
Johnny B. Goode
Born to be wild 
I can see for miles 
In my life
Fire
Dancing in the dark
Glory days

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.