Streaming: in USA e UK la crescita rallenta nel 2019

E le previsioni per il secondo semestre non sono particolarmente ottimistiche

Streaming: in USA e UK la crescita rallenta nel 2019

Le previsioni secondo le quali l'impetuosa crescita dell'ascolto della musica in streaming avrebbe avuto quest'anno un rallentamento sono state confermate.
Secondo i dati della MBW Review, nei primi sei mesi del 2019 gli ascolti in streaming sono stati 335,5 miliardi, cioè il 27,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2018 (quando erano stati 261 miliardi). Ma in termini di crescita reale si è passati dall'aumento di 76,6 miliardi di ascolti anno su anno a un aumento di 72,5 miliardi anno su anno.
Un analogo rallentamento della crescita sarebbe stato registrato anche in Gran Bretagna. Qui, nella prima metà del 2019 gli ascolti in streaming on demand sono stati 54,52 miliardi, con una crescita sull'analogo periodo del 25%, inferiore a quella registrata l'anno precedente.
I dati raccolti fanno pensare che il rallentamento della crescita sia tendenziale, e che sia destinato a durare e anzi a incrementarsi nel secondo semestre.
C'è preoccupazione anche per quanto riguarda il numero di album effettivamente venduti, che in Gran Bretagna si è dimezzato nel giro di tre anni, passando da 31 milioni a 16,5 milioni.
L'industria discografica auspica che l'espansione dello streaming veda una forte crescita in territori come l'India, il Medio Oriente e il Sud America - ma si tratta di un'eventualità, non di una probabilità.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.