Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 09/07/2019

Streaming: in USA e UK la crescita rallenta nel 2019

E le previsioni per il secondo semestre non sono particolarmente ottimistiche

Streaming: in USA e UK la crescita rallenta nel 2019

Le previsioni secondo le quali l'impetuosa crescita dell'ascolto della musica in streaming avrebbe avuto quest'anno un rallentamento sono state confermate.
Secondo i dati della MBW Review, nei primi sei mesi del 2019 gli ascolti in streaming sono stati 335,5 miliardi, cioè il 27,8% in più rispetto allo stesso periodo del 2018 (quando erano stati 261 miliardi). Ma in termini di crescita reale si è passati dall'aumento di 76,6 miliardi di ascolti anno su anno a un aumento di 72,5 miliardi anno su anno.
Un analogo rallentamento della crescita sarebbe stato registrato anche in Gran Bretagna. Qui, nella prima metà del 2019 gli ascolti in streaming on demand sono stati 54,52 miliardi, con una crescita sull'analogo periodo del 25%, inferiore a quella registrata l'anno precedente.
I dati raccolti fanno pensare che il rallentamento della crescita sia tendenziale, e che sia destinato a durare e anzi a incrementarsi nel secondo semestre.
C'è preoccupazione anche per quanto riguarda il numero di album effettivamente venduti, che in Gran Bretagna si è dimezzato nel giro di tre anni, passando da 31 milioni a 16,5 milioni.
L'industria discografica auspica che l'espansione dello streaming veda una forte crescita in territori come l'India, il Medio Oriente e il Sud America - ma si tratta di un'eventualità, non di una probabilità.