Subsonica a Bologna Sonic Park: “Sarà una festa” - INTERVISTA

Max Casacci racconta lo spirito del tour estivo della band. All'orizzonte c’è la celebrazione dell’album “Microchip emozionale”

Subsonica a Bologna Sonic Park: “Sarà una festa” - INTERVISTA

“Quando suoni dei palazzetti, e magari ti presenti di fronte al pubblico dopo quattro anni, senti che si tratta di un appuntamento cruciale. Il giro estivo, invece, lo fai con una scioltezza diversa, con la voglia di far festa”. Così Max Casacci racconta lo spirito del tour estivo dei Subsonica che domani 9 luglio toccherà Bologna Sonic Park, dove la band torinese ospiterà Willie Peyote. “È molto impegnato con la scrittura del nuovo album e sarà presente solo in questa data”.

Il tour estivo ricalca in parte quello nei palazzetti. Non c’è il palco diviso in cinque segmenti meccanizzati, ma ci sono le proiezioni e le telecamere controllate in remoto. Cambia lievemente il repertorio. “Stiamo introducendo nuovi pezzi, tratti ad esempio da ‘Una nave in una foresta’. E rimettiamo in gioco ‘Sole silenzioso’. Lo scrivemmo dopo le prove generali di autoritarismo del G8 di Genova. Ci pare che l’autoritarismo sia il tratto dominante della cultura politica di questi anni nel mondo, in Europa, in Italia. C’è un clima di incoscienza generale, le persone non si rendono conto che la libertà va costantemente tutelata. Parlarne ci sembra doveroso”.

Nel concerto dei Subsonica si intrecciano il piano del passato e quello del presente, rappresentato dall’ultimo album “8”. Recentemente, Casacci ha detto a Repubblica che il gruppo potrebbe essere svantaggiato dalla propria storia. In che senso? “Avere una storia ingombrante alle spalle può essere una zavorra se pensi che questa cosa eserciti un certo fascino nei confronti di chi non era neanche nato quando hai iniziato a suonare. L’atteggiamento giusto è non anteporre il passato a quello che stai facendo. Parliamo con una generazione che musicalmente è nata in un contesto completamente diverso dal nostro. Il nostro luogo di socialità era il concerto, oggi siamo nella dimensione delle camerette interconnesse. Sono persone che a volte non sanno bene che cosa sia un concerto. Dobbiamo parlare con loro non pensando di essere superiori per via della nostra storia, ma proponendo con umiltà qualcosa di interessante”.

Un tempo i Subsonica tenevano un diario di bordo dei tour. “Non lo facciamo più, era un dispendio di energie notevole. Oggi ci sono i documenti video e chiediamo al pubblico di fornire sui social un resoconto emotivo del concerto”. In autunno, Samuel sarà impegnato come giudice di X Factor, ma i Subsonica non staranno fermi. “Siamo nell’anno del ventennale di ‘Microchip emozionale’. Le date estive a Torino, Roma, Melpignano e Taormina in cui lo suoneremo quasi per intero apriranno una serie di celebrazioni dedicate all’album. Ci sarà un tributo, dal vivo o di altro tipo”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.