La 'Stanza singola' di Franco126 sul palco del Rock in Roma

Il racconto del concerto del cantautore trasteverino a Capannelle, tra le "Polaroid" del passato e le riflessioni di oggi.

La 'Stanza singola' di Franco126 sul palco del Rock in Roma

La stanza è sempre una singola. Dall'arredamento volutamente retrò: moquette, carta da parati, un paio di lampade da soggiorno, una poltrona. Solo che stavolta cambia la vista: se ti affacci alla finestra non vedi più i nuovi palazzi dell'Eur che stanno cambiando lo skyline della città, ma l'Appia, che all'ora del tramonto è qualcosa di veramente poetico. Di fronte al palco ci sono i castelli romani, alle spalle c'è il centro della Capitale. Franco126 torna a casa: a distanza di qualche mese dalla tappa romana del tour nei club di "Stanza singola", il cantautorapper trasteverino arriva sul palco dell'Ippodromo delle Capannelle per l'unica data a Roma del tour estivo legato al suo album.

La scaletta è più o meno la stessa del concerto dello scorso marzo all'Atlantico, incentrata sul disco d'esordio come solista di Franchino: le canzoni di "Stanza singola" ci sono tutte, mischiate a qualche pezzo estratto da "Polaroid" (l'album pubblicato insieme all'ormai ex sodale Carl Brave nel 2017) e agli omaggi a Franco Califano, a Riccardo Cocciante e Rino Gaetano, tra i punti di riferimento del disco.

Le atmosfere sono volutamente soffuse, i toni caldi: chitarre acustiche, tastierine, percussioni mai invadenti. È come essere seduti sulla poltrona di fronte a quella di Franco, nella dimensione intima della sua stanza singola, a parlare dei suoi guai e delle sue giornate tipo tra schedine del Totocalcio, "Nuvole di drago", "Brioschi" e "Parole crociate", sorseggiando una birretta fresca presa dal "Frigobar" sotto la vecchia tv col tubo catodico della camera.

Lo spettacolo, così strutturato, è talmente forte che funziona anche nella dimensione più spaziosa di un'arena all'aperto o di un festival come il Rock in Roma (circa 5.000 gli spettatori sotto al palco dell'impianto sportivo capitolino, duemila in più rispetto alla data dello scorso marzo all'Atlantico), senza perdere la sua efficacia.

"Parole crociate" - con i flash dei cellulari in modalità accendini - e gli omaggi a Califano con "Un tempo piccolo" e a Cocciante/Gaetano con "A mano a mano" sono tra i passaggi più riusciti, insieme a "Noccioline", "Solo guai" e "Sempre in due", le canzoni pescate da "Polaroid": apparterrà pure al passato, ma quel disco - almeno a Roma - è ormai un cult, come conferma l'entusiasmo dei fan.

Il tour legato a "Stanza singola" andrà avanti ancora per qualche settimana, fino ai primi di settembre. Ma Franco sta già pensando a quello che succederà dopo: "Ho dei pezzi nuovi che usciranno a breve, sto già gettando delle basi per il disco nuovo. Vorrei che fosse un disco diverso da questo, a livello di atmosfere", ci ha anticipato nel backstage del Rock in Roma, poco prima di salire sul palco (qui la videointervista integrale).

di Mattia Marzi

"Fa lo stesso"
"San Siro"
"Brioschi"
"Noccioline"
"Nuvole di drago"
"Solo guai"
"Sempre in due"
"Senza di me"
"Parole crociate"
"Oi Oi"
"Interrail"
"Un tempo piccolo"
"A mano a mano"
"Università" (con Gianni Bismark)
"Stanza singola"
"Ieri l'altro"
"Vabbé"
"Frigobar"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.