Miley Cyrus celebra le donne nel video "Mother's daughter"

Una clip decisamente forte e provocatoria: la cantante, in latex rosso, racconta la diversità femminile al grido di "Every woman is a riot"

Miley Cyrus celebra le donne nel video "Mother's daughter"

Ogni volta, la cantante americana sposta l'asticella più in alto, in termini di creatività e provocazione. Il nuovo clip estratto dall'EP She is Coming” (qui la recensione) riguarda "Mother's daughter" e vede Miley rappresentare la diversità e la femminilità in modo libero, dichiarando fin dai primi frame che "Every woman is a riot", uno dei diversi slogan che accompagnano la performance.  “Sin is in your eyes,”. “virginity is a social construct” and “you are fuckin beautiful”, si legge, mentre la cantante canta

Don’t fuck with my freedom
I came to get me some
 I’m nasty, I’m evil
Must be something in the water or that I’m my mother’s daughter

Ecco il video, in cui compaioni Aaron Philip, Amazon Ashley, Angelina Duplisea, Casil McArthur, Lacey Baker, Mari Copeny, Melanie Sierra, Paige Fralix, Tydryn Scott, Vendela. Verso la fine compare anche Tish Cyrus, la madre di Miley.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.