Parla Jim Irsay, che ha speso 4 milioni di dollari per la chitarra di David Gilmour

Il 60enne proprietario della squadra di football della NFL degli Indianapolis Colts è un fan di lunga data dei Pink Floyd. Oltre ad essere un collezionista.

Parla Jim Irsay, che ha speso 4 milioni di dollari per la chitarra di David Gilmour

La scorsa settimana la casa d’aste Christie’s ha venduto per quasi quattro milioni di dollari la leggendaria Black Strat del chitarrista dei Pink Floyd David Gilmour. A investire quella cifra da record e ad aggiudicarsi la chitarra del 1969, usata per incidere capolavori dei Pink Floyd quali “Comfortably Numb”, “Money” e “Shine On You Crazy Diamond”, è stato Jim Irsay, il 60enne proprietario della squadra di football degli Indianapolis Colts.

Il magazine statunitense Rolling Stone lo ha intervistato al riguardo. “Adoro fottutamente i Pink Floyd, non posso negarlo”, questa la sua prima dichiarazione. Dopo che la Martin acustica è stata battuta per 900.000 dollari, Irsay dice di aver capito che, “Sarebbe stata un’asta da record. Era davvero da fuori di testa. Ero davvero fuori. Ma i Floyd a livello internazionale sono una cosa potente”.

Irsay è un fan dei Pink Floyd da decenni. Nel 1977 era in prima fila al Soldier Field di Chicago, quando la band suonò per intero gli album "Animals" e "Wish You Were Here". Dice: “Penso che i testi di Waters e il suono di Gilmour e tutta la loro storia e la loro importanza siano così profondi che non posso descrivere la mia eccitazione per questa cosa”.

Irsay è quello che possiamo definire un collezionista di memorabilia. Nel 2001 acquistò il manoscritto originale di ‘Sulla strada’ di Jack Kerouac, ‘Bibbia’ della Beat Generation. Ed ha acquistato chitarre in precedenza possedute da Elvis Presley, George Harrison, John Lennon, Paul McCartney, Bob Dylan, Jerry Garcia e Prince. Alla sua collezione ora ha aggiunto la Black Strat di David Gilmour.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.