Paola Turci, insulti su Twitter per una critica a Roma

La cantante di 'Oltre le nuvole' commenta a suo modo l'assegnazione a Milano - Cortina delle Olimpiadi Invernali 2026 e viene messa alla berlina dagli hater

Paola Turci, insulti su Twitter per una critica a Roma

Paola Turci è stata bersagliata da critiche e insulti dopo aver commentato in modo sarcastico - almeno per la città nella quale vive, Roma - l'assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026 a Milano e Cortina.

"E a Roma, la città più bella del mondo, vanno le olimpiadi della monnezza", ha postato la cantante di "Ritorno al presente". La critica ai servizi della Capitale ha scatenato nei confronti dell'artista una ridda di risposte polemiche, e - nei casi peggiori - decisamente insultanti, ai quali la Turci ha saputo comunque rispondere a tono:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.