Club in Italia, Salvini propone il 'bollino blu per le discoteche sicure'

Il Ministro dell'Interno ha incontrato oggi una rappresentanza di gestori di locali per proporre una bozza che potrebbe essere siglata già la prossima settimana: 'Più sicurezza e lotta all'abusivismo'

Club in Italia, Salvini propone il 'bollino blu per le discoteche sicure'

La scomparsa di Francesco Ginese, il giovane rimasto ucciso in un incidente mentre cercava di entrare a un rave (illegale) presso l'Università La Sapienza di Roma, ma prima ancora la tragedia di Corinaldo, hanno tristemente riportato d'attualità il tema della sicurezza nei locali pubblici che ospitino serate danzanti ed eventi dal vivo. Oggi, martedì 25 giugno, il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha incontrato a Roma una rappresentanza di gestori di locali pubblici per definire un nuovo protocollo che il vicepremier ha battezzato "discoteche sicure".

"Settimana prossima ci ritroveremo per firmare un protocollo che premierà chi garantirà controlli e legalità, sicurezza e sorveglianza", ha spiegato Salvini: "Incentiveremo l'utilizzo reale dell'etilometro. Scriveremo sia alla SIAE per essere certi che chi organizza eventi abbia le capacità di farlo.

"L'obbiettivo è quello di avere un bollino blu per le 'discoteche sicure'", ha proseguito il Ministro, che ha parlato di interventi normativi aggiornati "in un settore le cui regole hanno 10, 20, anche 60 anni di storia": "Chiediamo un ulteriore sforzo in termini di controllo ai gestori dei locali, e garantiamo maggiore intervento per prevenire l'abusivismo e minore burocrazia".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.